Condividi la notizia

L’INIZIATIVA

Anche Gaiba chiede verità per Giulio Regeni

Dopo Rovigo, Adria e Occhiobello anche il comune di Gaiba ha aderito alla campagna di Amnesty International - Italia

0
Succede a:

GAIBA (RO) - Anche il Comune di Gaiba ha aderito alla campagna di Amnesty International - Italia “Verità per Giulio Regeni” appendendo lo striscione. Giulio Regeni era un cittadino italiano e uno studente di dottorato presso l’Università di Cambridge, nel regno unito. Stava conducendo una ricerca sull'economia egiziana nel periodo successivo al 2011, quando finì il governo di Hosni Mubarak. 

Era al Cairo per svolgere la sua ricerca quando, il 25 gennaio 2016, il quinto anniversario della “Rivoluzione del 25 gennaio”, venne sequestrato. Il suo corpo, con evidenti segni di tortura, venne ritrovato nove giorni dopo, il 3 febbraio, in un fosso ai bordi dell’autostrada Cairo-Alessandria. L’adesione vuole essere un simbolo di verità e giustizia per il nostro connazionale che dovranno una volta per tutte prevalere sul silenzio.

Articolo di Martedì 17 Settembre 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it