Condividi la notizia

LAVORI PUBBLICI

Adria aderisce al Peba

17.000 euro, di cui 8.500 euro dalla Regione Veneto per lavori di eliminazione delle barriere architettoniche, lo comunica l'assessore ai lavori pubblici di Adria (Rovigo) Marco Terrentin

0
Succede a:
ADRIA (Rovigo) - Nell’ambito delle progettazioni inserite nella pianificazione futura della città di Adria,anche dal punto di vista sociale vi sono i piani di eliminazione delle barriere architettoniche (Peba), strumenti finalizzati a rendere fruibili gli edifici e gli spazi pubblici a tutti i cittadini. Introdotti nel 1986, (con l’articolo 32, comma 21, della legge n. 41, e integrati con l’articolo 24, comma 9, della legge 104 del 1992, che ne ha esteso l’ambito agli spazi urbani), i Peba ,oltre ad essere uno strumento di monitoraggio, servono per pianificare e coordinare gli interventi di accessibilità e il superamento delle barriere architettoniche insistenti sul territorio, poiché comportano una previsione del tipo di soluzione da apportare per ciascuna barriera rilevata, i relativi costi, la priorità di intervento.

"A rendere possibile la concretizzazione dei Peba nel comune di Adria - spiega l'assessore Marco Terrentin - è il contributo che la Regione Veneto ha gli ha assegnato, per un importo di 8.500 euro dei 17.000 previsti". ”L’altra quota parte -assicura l’assessore all’urbanistica Marco Terrentin - sará presa dalle casse comunali. Ora, con l’ufficio urbanistica procederemo con il piano abbattimento delle barriere architettoniche in un ottica sviluppo sociale".

Concludendo: "Poi,una volta individuate le aree critiche, proseguiremo concretamente all’adeguamento e alla messa a norma in sicurezza”.
Articolo di Giovedì 19 Settembre 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it