Condividi la notizia

VIABILITA' ADRIA

Barbierato: "Per Valliera la priorità è la sicurezza stradale"

Nell'attesa del consiglio comunale del 26 settembre il sindaco adriese specifica qual è la situazione dei passaggi a livello della frazione e quali sono le necessità di viabilità per quest'ultima

0
Succede a:
ADRIA (Rovigo) - La soppressione del primo step dei passaggi a livello, annunciati dalla Regione Veneto e compresi anche sulla linea ferroviaria Rovigo - Chioggia, fa pensare a una probabile chiusura della barriera ferroviaria di via Scolo Branco a Valliera, essendo inserita nel protocollo d'intesa sottoscritto nel novembre 2018, tra la Regione Veneto e rete ferroviaria italiana. In merito alla vicenda il sindaco di Adria Omar Barbierato fa il punto della situazione.

"Dopo l'incontro avvenuto qualche mese fa con i tecnici della Regione Veneto per le possibili opere di compensazione sulla probabile chiusura di uno dei due passaggi a livello di Valliera, abbiamo incontrato i cittadini della frazione in due incontri pubblici". Specificando: "Due occasioni in cui l’assessore Marco Terrentin ha letto il verbale dell’incontro tecnico avvenuto tra l’amministrazione adriese e la Regione Veneto dove è precisato che - si legge nella nota -  “l’assenso definitivo dell’amministrazione comunale e quindi l’avvio della successiva fase progettuale potrà essere attuato solo se condiviso dalla cittadinanza, con la quale il comune intende confrontarsi”.

A questo punto: “Nel corso delle due riunioni, avvenute il 19 giugno e 3 luglio di quest’anno - prosegue Barbierato - non è stato manifestato dai cittadini un chiaro volere di chiudere o meno il passaggio a livello, ma è stata evidente l’esigenza di implementare la sicurezza stradale sulla Sr 443 riducendo la velocità dei flussi veicolari che transitano all’altezza della frazione di Valliera”. Anche se comunque vi è stato un incontro ad agosto tra vari membri della politica adriese ad inizio agosto proprio a Valliera (LEGGI ARTICOLO).

Concludendo: "Tra le proposte emerse con la cittadinanza, l'installazione di un semaforo a chiamata, il posizionamento di alcuni attraversamenti pedonali, proprio sulla strada regionale che collega Adria con il capoluogo di provincia. E ancora, l’illuminazione sulla futura ciclopedonale, un parco giochi e dei parcheggi". "Ora la questione sará trattata nel prossimo consiglio comunale del 26 settembre, al punto dell’ordine del giorno delle mozioni presentate dalla minoranza, per poi approdare nuovamente in sede regionale, dove andremo a trattare con lo scopo di ottenere delle soluzioni per rallentare il traffico veicolare nell’arteria stradale regionale che divide a metà l’abitato della frazione di Valliera”.
Articolo di Venerdì 20 Settembre 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it