Condividi la notizia

L’INCHIESTA

Molestie a sfondo sessuale in Ospedale, la Procura ha informato l’Ulss 5 

Azienda Sanitaria parte lesa nella vicenda che vede un medico coinvolto in una delicata indagine della Polizia di Stato di Rovigo. L’Azienda si è attivata chiedendo l’accesso al fascicolo del procedimento penale per eventuali azioni disciplinari

0
Succede a:

ROVIGO - Al momento non esiste ancora una rinvio a giudizio, e le indagini sono ancora in corso. Il medico finito sotto la lente d’ingrandimento della Magistratura, non ha ricevuto l’avviso di chiusura delle indagini, che potrebbero anche essere archiviate. Di sicuro all’Ulss 5 Polesana non l’hanno presa bene.

Le indagini vertono su un periodo che va dal 2013 al 2015, si tratta di presunte molestie sessuali nei confronti di donne che frequentavano l’Ospedale per motivi professionali.

“L’Azienda Sanitaria, il 16 settembre ha ricevuto l’informativa dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Rovigo - spiega il direttore generale dell’Ulss 5 Polesana, Antonio Compostella - relativa all’esercizio dell’azione penale nei confronti di un dipendente medico per presunte molestie sessuali, nei confronti di donne che frequentavano l’Ospedale di Rovigo per motivi professionali, per fatti che risalgono agli anni 2013, 2014 e 2015. 

Si tratta di un’indagine che coinvolge più persone su un tema molto delicato, per la quale è necessario attendere le conclusioni dell’inchiesta avviata dalla magistratura. Questa Azienda Sanitaria si è, comunque, attivata immediatamente chiedendo l’accesso al fascicolo del procedimento penale al fine di intraprendere le necessarie azioni anche disciplinari”.

Di fatto l’Ulss 5 Polesana è parte lesa in tutta questa vicenda, ammesso che il medico risulti colpevole delle accuse che gli vengono rivolte. Indagini compiute Squadra Mobile della Questura di Rovigo, che recentemente, sempre in campo sanitario, ha portato a termine inchieste complesse di rilievo nazionale. L’ultimo in ordine di tempo quello dell’Iras (LEGGI ARTICOLO). 

 

Articolo di Lunedì 23 Settembre 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it