Condividi la notizia

ISTRUZIONE

Al via i venerdì culturali 

Una serie di incontri culturali quindicinali organizzato dal Centro Provinciale dell’Istruzione degli Adulti di Rovigo tenuti da esperti che affronteranno argomenti di diverse aree tematiche 

0
Succede a:

ROVIGO - L’anno scolastico è appena iniziato e il Centro Provinciale dell’Istruzione degli Adulti di Rovigo, tra le tante attività di arricchimento formativo, propone anche quest’anno la rassegna de “I Venerdì culturali del Cpia di Rovigo”. Si tratta di una serie di incontri culturali quindicinali tenuti da esperti che affronteranno argomenti di diverse aree tematiche: sociali, musicali, poetiche, storiche, ambientali, psicologiche e architettoniche. Quest’ultima sarà la tematica affrontata nella prima serata che inaugurerà la rassegna, in programma per il 27 settembre alle ore 21.00, dal titolo “La Civiltà delle Ville Venete”.

Luogo riservato al riposo, allo svago, all’otium  (che si contrappone al negotium, attività che si svolge in città), simbolo di potere politico ed economico, la villa riflette nei secoli, i mutamenti del gusto e delle esigenze di chi la abita. La struttura architettonica, la sua posizione, il paesaggio circostante sono intimamente legati alla cultura che li ha prodotti e alla volontà di dominio ed affermazione che, di volta in volta, l’imperatore, il principe o l’aristocratico signore, vuole imporre all’ambiente in cui la villa è inserita. Descriver le forme dell’architettura della villa, significa descrivere le abitudini e le esigenze dei proprietari. Partendo da questi presupposti, nel corso della serata, il relatore, l’architetto e professore polesano Tonino Paiarin, illustrerà i caratteri comuni e gli elementi specifici delle ville dall’epoca romana, tardo repubblicana e imperiale, fino al Rinascimento di Roma e Firenze prima, quello veneto poi, quello polesano infine. Nel quadro complessivo che ne verrà fuori si potrà vedere da una parte la molteplicità delle forme che la villa ha assunto nel corso della sua storia e dall’altra come l’ideologia della vita di campagna sia rimasta immutata dalle origini.

 

Articolo di Lunedì 23 Settembre 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it