Condividi la notizia

BASKET FEMMINILE

Con squadre di categoria superiore le rossoblù si esaltano

Rhodigium basket impegnata nel weekend a Villafranca di Verona insieme a tre formazioni di serie A2, Marghera, Mantova ed Alpo. Bell'atteggiamento generale del Rovigo anche nei momenti di difficoltà

0
Succede a:

VILLAFRANCA DI VERONA - Weekend di grande basket per le ragazze di coach Fabio Frignani che nelle giornate di sabato 21 e domenica 22 sono state ospiti al torneo di Villafranca di Verona, insieme a tre formazioni di serie A2, Marghera, Mantova ed Alpo.

Rossoblu che sono scese in campo per la prima partita del torneo ancora prive delle infortunate Ballarin e Manesco, e in attesa di recuperare Stoppa e Masarà, ancora ai box la prima per uno stiramento muscolare e l’altra per una tendinite. Polesane che sono state costretta a cedere contro alla formazione di Mantova per 69-43. Sicuramente sopraffatte fisicamente da una formazione che dirà la sua nel girone Nord del campionato di serie A2, le rossoblu hanno comunque mostrato momenti di bel gioco; ottima la prestazione della giovane Carla Veronese, che in più momenti durante il match ha mostrato personalità e sicurezza nei propri mezzi.

Nella finalina per il terzo posto di domenica pomeriggio contro Marghera, le ragazze della Solmec Rhodigium sono tornate a calcare il parquet con il giusto atteggiamento e voglia di rivalsa, tenendo le redini del match per lunghi tratti di gioco. Cappellato e compagne sono state sempre in vantaggio, con solo un piccolo calo fisico nel quarto periodo che avrebbe potuto riaprire la partita, ma una tripla della sempre più solida Veronese e 4 punti consecutivi di Pegoraro hanno negato le speranze di rimonta alle veneziane. Vittoria per 50-47 che regala alla Rhodigium il terzo posto della competizione.

Torneo che si è chiuso con la finale vinta dalla squadra di casa, che si è imposta su Mantova con il punteggio di 67-45.

Queste le riflessioni dell’allenatore rossoblu: “Torneo che ci è servito tanto; la prima giornata per capire quanta intensità ci manca per il salto di categoria, e il secondo giorno per reagire e tirare fuori un risultato comunque di prestigio in un torneo con solo squadre di serie A2. Nonostante i forfait di Stoppa e Masarà che sono due riferimenti importanti, c’è stata una buona risposta da parte delle altre giocatrici chiamate in causa, Veronese e Vaccarini su tutte. Siamo felici ma non possiamo essere soddisfatti perché la strada è ancora lunga, ma negli occhi delle ragazze è cambiato qualcosa e sono certo che ci toglieremo grandi soddisfazioni, già alla prima di campionato.”

Ottime le risposte avute nel corso delle due partite e buoni segnali da parte delle giovani cresciute nel vivaio Rhodigium; da segnalare anche le buone prestazioni delle lunghe Ferri e Bergamin, soprattutto nella seconda partita, autrici rispettivamente di 14 e 11 punti.

Rassicuranti segnali di crescita a livello difensivo e un bell'atteggiamento generale anche nei momenti di difficoltà che fanno ben sperare per l’imminente debutto in campionato; inizia domani la settimana di avvicinamento alla partita d’esordio, che si terrà tra le mura amiche sabato 28 settembre alle ore 20.30 contro Marano Vicentino.

Si è chiuso anche il primo weekend di amichevoli del settore giovanile Rhodigium: vittoriose le ragazze dell’under14 femminile contro le pari età della Vis Rosa Ferrara; due sconfitte di misura e segnali positivi dall’under13 femminile di coach Canton contro il Basket Rosa Bolzano e dell’under16 di coach Carbonin contro il Basket Conselve.

Articolo di Martedì 24 Settembre 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Sport

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it