Condividi la notizia

COMUNE DI ROVIGO

Il sindaco Edoardo Gaffeo su Iras: soluzione quasi pronta

La proposta del Comune di Rovigo al tavolo con la struttura per anziani, Ater e Regione Veneto prevede la cessione del 91% della volumetria di Casa Serena per uscire dall'obbligo di riconoscere alla Ipab gli investimenti sostenuti sull'immobile

0
Succede a:
ROVIGO - "Il dossier su Iras è quasi pronto. Sarà messo a disposizione dei consiglieri comunali tra qualche giorno per la discussione in commissione per poi affrontarlo nel consiglio comunale dedicato" ha affermato Edoardo Gaffeo - La soluzione è complessa e vede allo stesso tavolo Iras, Comune di Rovigo, Regione Veneto e Ater".

Il Comune di Rovigo, in qualità di proprietario degli immobili di Iras, in uso alla Ipab grazie ad una convenzione di 99 anni siglata nel 2004, si impegna a riconoscere alla stessa Iras parte delle spese sostenute su Casa Serena come da accordi di convenzione, ovvero il residuo dell'ammortamento sugli investimenti.

Così facendo Iras risolverebbe la sua situazione di difficoltà economica, derivante proprio dalle spese per investimenti milionari su Casa Serena, ma il Comune di Rovigo dovrebbe trovare quei 4-5 milioni (ancora da valutare e quantificare accuratamente) per liquidare Iras e poter vendere l'immobile ad Ater, interessato all'acquisto.

Non sembra però essere questa la strada che l'amministrazione di Edoardo Gaffeo intende seguire: “Procederemo secondo il progetto proposto dalla Regione Veneto - spiega il sindaco di Rovigo - ovvero quello di cedere a titolo gratuito il 91% della volumetria complessiva, ma legati ci sono temi importanti relativi al bilancio e a questioni di tipo legale”. I dettagli di natura tecnica saranno messi a fuoco in maniera esaustiva.

“Per me la priorità è salvaguarda degli interessi degli utenti, dei cittadini di Rovigo e del Comune”. "Il piano industriale deve prevedere una programmazione serena dei servizi di natura socioassistenziale-sanitario, nella sostenibilità di medio e lungo periodo”.
“Di sicuro non voglio trovarmi tra due anni nella stessa situazione”.

I due temi caldi per il sindaco Gaffeo, piscine in primis, Iras subito dopo, saranno quindi al centro della discussione tecnico politica di ottobre, subito dopo il consiglio comunale già fissato per il prossimo 30 settembre dedicato al bilancio ed alcune variazioni urgenti.
Articolo di Martedì 24 Settembre 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it