Condividi la notizia

SOCIALE ADRIA

Adria rinuncia al rincaro del 10% sugli alloggi Erp

L'assessore ai servizi sociali Sandra Moda specifica la scelta del comune di Adria (Rovigo) per dare una mano alle famiglie e sollecita nuove assegnazioni per il comune

0
Succede a:
ADRIA (Rovigo) - Adria risponde all'appello di Ater per l'analisi dei singoli casi in cui l'applicazione della nuova Legge regionale sui canoni degli alloggi popolari possa comportare particolari problemi per gli inquilini. E' infatti previsto che vi sia un nucleo tecnico di analisi per tutta la provincia di Rovigo che valuterà, caso per caso, le istanze portate avanti dai singoli comuni in cui Ater mette a disposizione i propri alloggi. L'applicazione della nuova Legge, definita dalla Regione Veneto come esempio di equità sociale ha già consentito ad Ater di assegnare 30 nuovi alloggi nell'estate in provincia di Rovigo ed il piano entro il 2019 sarà di circa 200 nuovi alloggi entro l'anno.

Come amministrazione abbiamo deciso di non applicare l'addizionale comunale del 10% sui canoni di locazione per gli alloggi di edilizia residenziale pubblica (Erp)". Esordisce così l'assessore ai servizi sociali Sandra Moda, che specifica poi: "Una piccola percentuale che aumenterebbe l’importo totale, già poco sostenibile per alcune famiglie”. "Tutto questo per continuare a sostenere gli inquilini colpiti dai rincari, in seguito all’applicazione della legge regionale 39/2017 che rischia di generare  ricadute pesanti per i comuni e i servizi sociali". Una decisione che era stata sottolineata durante l'assemblea monotematica sui canoni Ater del Partito Democratico ad Adria (LEGGI ARTICOLO).

“E’ del 22 agosto scorso - informa Moda - l’invio ad Ater dell’elenco degli inquilini, stilato secondo le linee guida dettate dalla delibera di giunta (numero 1180/DGR del 06 08 2019), che verrà esaminato dal nucleo tecnico di analisi di Rovigo per l'analisi di quelle situazioni che meritano un accurato approfondimento in tema di determinazione del canone di locazione degli alloggi Erp. Casi che permetteranno alla giunta regionale di formulare proposte di modifica alla legge regionale 39/2017 e al regolamento (n.4/18) in tema di canoni”. 

L’assessore Moda, invita gli inquilini, nel caso avessero avuto una variazione nella composizione del nucleo famigliare, a presentare la dichiarazione Isee aggiornata, al fine del ricalcolo del canone.

"L'amministrazione comunale auspica una equa revisione della legge in questione per arrivare alla determinazione di affitti congrui, che non creino nuove povertà sociali". Concludendo: "“Nel frattempo siamo in contatto con i vertici dell’Ater per sbloccare le graduatorie di assegnazione degli alloggi presenti nel territorio adriese, con lo scopo di sistemare un numero importante di famiglie indigenti inserite nell’elenco”
Articolo di Giovedì 26 Settembre 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it