Condividi la notizia

RUGBY

Massimo Brunello alla consegna delle maglie gialloblu 

Tutto da dove è cominciato. Il campione della Rugby Rovigo, ed ora tecnico del Calvisano con lo scudetto cucito sul petto, ha partecipato alla presentazione ufficiale del Frassinelle.

0
Succede a:

FRASSINELLE (RO) - Domenica pomeriggio 29 Settembre, presso l’impianto S. Malin di Frassinelle, si è aperta ufficialmente la stagione del Rugby Frassinelle.

Una moltitudine di bambini di tutte le categorie e genitori si sono ritrovati da prima per la consegna ufficiale delle maglie da gioco, successivamente per assistere tutti ad una amichevole in famiglia della squadra Seniores divisa in squadra ‘gialla’ e squadra ‘blu’.

Molto emozionante il momento della consegna delle maglie gialloblu a tutti i bambini, consegna avvenuta con un ospite d’eccezione, l’allenatore del Rugby Calvisano nonché pluricampione d’Italia Massimo Brunello.

E’ stato proprio Brunello, ex atleta delle giovanili della società di Frassinelle prima di diventare uno dei simboli della Rovigo Rossoblù, che ha consegnato ad ogni Galletto la maglia da gioco, con la speranza che questo gesto possa essere di buon auspicio per la stagione e per il futuro sportivo di tutti i giovani atleti.

Dopo la consegna della maglia ci sono state le foto di tutti gli atleti e delle varie foto di squadra. A seguire il corridoio fatto da tutti i bambini per la squadra Seniores mentre si accingeva ad entrare in campo per svolgere la sua partita amichevole.

Entusiasta e soddisfatto a fine giornata il ds del Minirugby del Frassinelle, Stefano Cecchinello: “Quest’anno abbiamo voluto dare un significato importante a chi veste la maglia del Rugby Frassinelle cercando di trasmettere ad ogni bambino e giovane atleta l’importanza dei valori, della storia, lo spirito di appartenenza, l’onore ma anche gli òneri di chi gioca con questi colori. Chi ha vestito questa maglia conserva degli ottimi ricordi. Questa giornata è stata creata appositamente per sensibilizzare genitori e bambini sull’importanza del gruppo e della famiglia, prima ancora dei risultati sportivi.

E’ stato veramente stupendo vedere come in una giornata di Domenica pomeriggio tutta la tribuna e il campo si sono colorati di gialloblù, dove tanti bambini si mescolavano con gli atleti più grandi, trasmettendo gioia e voglia di giocare. Il senso di appartenenza e di famiglia è stato ed è il denominatore comune di tutti quanti collaborano, tifano o partecipano a qualsiasi titolo nella nostra società. 

Un ringraziamento personale lo devo fare a Massimo Brunello. Massimo è un prodotto del vivaio gialloblù, dove ha iniziato il suo percorso di uomo prima e poi di atleta. E’ stato un grande giocatore del Rugby Rovigo, della nazionale, è diventato allenatore in diverse categorie fino a diventare allenatore Campione d’Italia. Umile, competente e grande lavoratore ha accettato il nostro invito e il fatto che lui abbia consegnato le maglie ad ogni bambino accompagnandolo con una carezza o parola di incoraggiamento da il senso della grandezza dell’uomo. Un ringraziamento particolare va anche a tutti i volontari che si sono resi disponibili e che si sono adoperati per la riuscita dell’evento. Questa festa è stata possibile soltanto grazie a tutte le persone che lavorano per questa società.

Infine devo evidenziare l’ottimo lavoro svolto sia dal punto di vista qualitativo che quantitativo dal Responsabile Tecnico del minirugby Gialloblù Denis Zanconato e da tutto il suo gruppo di educatori. Quest’anno, sia io che Denis abbiamo deciso di lavorare in modo incisivo sulla parte atletica e motoria dei bambini con l’intento di cercare di mitigare quelle lacune che ormai sempre più spesso emergono a causa della sedentarietà. 

“Si vive e si respira l’armonia di questo gruppo - sottolinea il direttore sportivo - dove il focus passa per la crescita dei bambini, crescita che non viene accelerata ma che passa per step. Ogni piccolo atleta viene lasciato maturare in base alle proprie attitudini e ai propri bisogni. Tutti i bambini possono giocare e trovare il loro spazio.

Da Domenica 6 si inizia a giocare e il Rugby Frassinelle ha la fortuna di ospitare la prima Festa del Rugby della stagione 2019/20, nuova denominazione coniata dal Comitato Regionale per i Raggruppamenti di minirugby. E nel pomeriggio, alle 14.30 ci sarà la partita di Under 14 tra la nostra formazione e il Rugby Badia Polesine.

Il mio invito personale è che Domenica prossima vengano tante persone al campo a fare il tifo non per la singola squadra ma per tutto il rugby e a vivere un bel momento di serenità.”

Articolo di Martedì 1 Ottobre 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Sport

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it