Condividi la notizia

CALCIO PRIMA CATEGORIA

"Siamo ancora in emergenza"

Il direttore sportivo della squadra di Taglio di Po (Rovigo), Alcide Mancin, spiega la situazione della propria squadra prima della sfida di domenica in casa del Granzette

0
Succede a:
TAGLIO DI PO (Rovigo) - La formazione di mister Sandro Tessarin è pronta alla sfida contro il Granzette a Boara Pisani domenica 6 ottobre alle ore 15.30. Partita che vede due formazioni staccate da tre punti e che può essere d'aiuto per entrambe le squadre per salvaguardare la propria posizione in classifica. 

La compagine rossoverde è sicuramente in cerca di punti essenziali per trovare il prima possibile la salvezza, mentre la Tagliolese vuole cancellare il brutto ricordo della scorsa stagione e tornare nelle posizioni che gli competono. Mancheranno sicuramente giocatori come Poncina, Gatti e Maliki, ma Roncon è pronto a fare ancora la sua parte come visto fino ad ora. 

"Siamo in un momento particolare, dove siamo veramente in difficoltà per quanto concerne le assenze di spessore, ma allo stesso tempo non ci possiamo lamentare perchè dobbiamo fare il possibile per errivare alla vittoria e far morale". Così il direttore sportivo Alcide Mancin, che commenta subito dopo: "Non posso che essere contento di quello che stanno esprimendo i ragazzi in rosa, ci manca solo il risultato positivo, perchè la differenza un po' alla volta la stiamo facendo". 

Proseguendo: "Granzette è una squadra ostica, con giocatori comunque di spessore, dato che l'arrivo di Lazzari e Lissandrin hanno pontenziato non poco la rosa". "Oltre a Casazza che è un nostro ex giocatore, un bravo ragazzo che abbraccerò allo scadere dei novanta minuti". 

Concludendo: "Ribadisco che il nostro scopo è fare un buon campionato, per cui non ci fasciamo la testa, anzi, andiamo avanti consapevoli che possiamo fare qualcosa di positivo senza mezzi termini".
Articolo di Venerdì 4 Ottobre 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Sport

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it