Condividi la notizia

RUGBY

A Rovigo arriva il gigante Mtyanda, Ruggeri il migliore di Coppa [VIDEO]

Rinforzo di peso specifico notevole in arrivo in casa FemiCz Rovigo, dopo la vittoria con il Colorno il presidente Zambelli euforico per il prossimo ingaggio della seconda linea sudafricana Giant Mtyanda

0
Succede a:

ROVIGO - Il patron Francesco Zambelli vuole lo scudetto, e dopo il pilone sinistro Jacques Mienie (LEGGI ARTICOLO) la FemiCz Rovigo sta perfezionando l’ingaggio della poderosa seconda linea sudafricana Lubabalo 'Giant' Mtyanda per completare un pacchetto di mischia da sogno con Jacques Momberg al tallonaggio.

E’ stato lo stesso patron ad annunciarlo dopo la vittoria di Coppa Italia contro il Colorno LEGGI ARTICOLO “Venerdì arriva il pilone ed è importante, perché su quel fronte siamo un po’ leggierini. I ragazzi son bravi, però durante il campionato occorreva sicuramente un rinforzo. Per la seconda linea, anche quella è già stata individuata e arriverà alla fine di ottobre. È due metri, 120 chili ha giocato in Pro 14. Se anche questo è bravo, possiamo rimettere Matteo Ferro numero 8, ruolo che ama tanto”. 'Giant' Mtyanda ha giocato in Pro14 con i Southern Kings, in Currie cup e Rugby Challenge, non è un ragazzino (33 anni), è un giocatore di grande esperienza.

Luca Gabban, Roberto Roversi e Davide Breviglieri
Davide Ruggeri
Francesco Zambelli e capitan Ferro
La meta di Davide Ruggeri
James Ambrosini
Diego Antl
Umberto Casellato
Il gigante Mtyanda, e Davide Ruggeri premiato dal patron Zambelli
La seconda meta di Odiete contro il Colorno

“Siamo alle strette finali con il contratto - sottolinea il direttore generale Roberto Roversi - non voglio mettere le mani avanti. Tenuto conto lo metteremo in campo per la terza, quarta giornata di Top 12, molto probabilmente esordirà contro il Calvisano”.

“È un saltatore, è ben piazzato, ha la sua età ma non ci interessa perché abbiamo già tanti giovani - spiega coach Casellato - e il suo bagaglio di esperienza è importante. Ha giocato con Jacques Momberg, quindi per lui sarà più facile inserirsi nel gruppo”. Nessuno ha fatto il nome del giocatore, ma non è stato difficile individuarlo, non sono molte le seconde linee sudafricane sul mercato.

Ma è stata anche la giornata di Davide Ruggeri, proviene da un’area dove il rugby si sta sviluppando, a Como altri sport vanno per la maggiore, ma il ragazzo ha talento. “Bellissimo, non si poteva iniziare meglio in casa. Sono riuscito ad inserirmi subito nel gruppo, sono dei ragazzi fantastici e mi sento a casa. Provengo da una piccola società, che si sta impegnando, rugbisticamente parlando”. 

Man of the match in Coppa Italia con il Colorno, Nazionale Under 20, ha numeri importanti, ma è anche modesto “Sulla meta segnata la squadra ha fatto il lavoro - esclama Ruggeri - io l’ho messo a segno”.

Tornando a parlare della partita Zambelli ha sottolineato  “Mi ero tanto raccomandato di mettercela tutta, perché la settimana scorsa abbiamo vinto, ma anche un po’ sofferto a dire la verità. È stata, quella di sabato scorso, una partita strana e quindi non dovevamo avere esitazioni oggi. Infatti i ragazzi sono partiti subito bene e sono contento. Peccato per i calci sbagliati da Ambrosini, ma mi ricordo ancora, anche Basson una volta ebbe una giornata no, a Treviso, li sbagliò tutti. Succede”. 

Coppa e finale scudetto, il patron non si pone limiti “La Coppa Italia deve essere uno degli obiettivi del Rovigo, per due motivi: uno perché non l’abbiamo mai vinta. In secondo luogo perché realizza un po’ la preparazione pre-campionato. E poi c’è anche l’obiettivo finale che per noi rimane sempre da non fallire, c’è un premio di 30mila euro che ho promesso ai ragazzi di condividere con loro”.

Giorgio Achilli

Articolo di Sabato 5 Ottobre 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Sport

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it