Condividi la notizia

VILLADOSE

Fresenius Kabi inaugura di fronte alle autorità il nuovo centro di ricerca internazionale

La multinazionale farmaceutica con sede a Villadose taglia il nastro al nuovo polo per la produzione di peptidi. Investimento da oltre 20 milioni di euro

0
Succede a:
VILLADOSE (Rovigo) - Parterre istituzionale di prim'ordine per Fresenius Kabi Ipsum di Villadose che alle 17 di lunedì 7 ottobre ha tagliato il nastro del nuovo polo di ricerca e produzione di peptidi nella locale zona industriale.

Al fianco della amministratrice delegata per l'Italia Mariella Gobbi il Prefetto di Rovigo Maddalena De Luca, i rappresentanti delle Forze dell'Ordine della provincia, la deputata Antonietta Giacometti e la senatrice Roberta Toffanin, l'assessore regionale Cristiano Corazzari, i consiglieri Graziano Azzalin e Patrizia Bartelle, il presidente della Provincia Ivan Dall'Ara e l'assessore all'ambiente di Villadose Vittorio Novo. Per Confindustria Veneto il vicepresidente di Confindustria Venezia area metropolitana di Venezia e Rovigo GianMichele Gambato ed il direttore Massimo Barbin.


E' stato presentato l'investimento da oltre 20 milioni di euro che si è concretizzato in un grande centro di ricerca su scala mondiale per la Fresenius ed un nuovo impianto per la produzione di peptidi.

Dalla posa della prima pietra a luglio 2017, il centro è stato realizzato ed aperto, ed ospita al suo interno nuove figure per il territorio: 45 ricercatori, di cui alcuni rientrati dall'estero che contrastano il trend di "fuga" dei cervelli italiani. "Per la tipologia del lavoro, finalizzato alla produzione di farmaci, anche salvavita, l'orgoglio di Confindustria è palpabile - ha affermato il vicepresidente del Veneto GianMichele Gambato - La ricerca in Polesine diventa brand per il territorio grazie ad una grande azienda che diventa polo attrattivo".
"Un investimento così significativo è sinonimo della volontà di Fresenius di permanenza ultradecennale nel territorio e questo non può che essere un bene per l'economia del Polesine visto che il livello occupazionale si attesta attorno alle 300 unità" ha sottolineato Gambato.

Proprio qualche mese fa venne presentata in Confindustria la responsabilità sociale di Fresenius Kabi verso l'India (LEGGI ARTICOLO), un progetto che ha visto l'importante donazione di 100.000 euro a favore della realizzazione di un tempio-scuola a Singampunari, città di 16mila abitanti nello Stato Tamil Nadu, nel Sud dell’India, a 50 chilometri da Madurai.
Articolo di Lunedì 7 Ottobre 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it