Condividi la notizia

TRIBUNALE

La mandibola ritrovata è umana e di sesso maschile

Non ci sono dubbi per il medico legale Lorenzo Marinelli di Ferrara, le ossa ritrovate all’isola di Albarella (Rovigo) nelle scorse settimane, sono di un uomo, ma non tutte

0
Succede a:

ROVIGO - La conferma arriva dal medico legale di Ferrara, Lorenzo Marinelli, nominato dalla Procura di Rovigo per far luce sulle ossa ritrovate ad Albarella nel mese di agosto (LEGGI ARTICOLO). Si era creata anche una sorta di psicosi, ritrovamenti in serie che però non hanno trovato riscontro scientifico (le altre ossa sono di animale). Di fatto solo la mandibola ritrovata in prima battuta risulta appartenere ad un uomo.

Fugato ogni dubbio sul sesso, vane le richieste dalla Procura di Padova che sta ancora ricercando il corpo di Isabella Noventa, la donna era scomparsa a 55 anni la notte tra il 15 ed il 16 gennaio del 2016. Tre persone sono in carcere con la pesante accusa di omicidio, ma il corpo non è mai stato ritrovato.

Carabinieri della compagnia di Adria che, nelle settimane seguenti al primo ritrovamento, hanno lavorato a lungo su questo caso, ma senza gli esami del Dna sui due denti rimasti attaccati alla mandibola, è impossibile dare una identità alle ossa ritrovate. Tutto materiale al vaglio del medico legale, ma ci vorrà tempo. 

Le indagini sono coordinate dal Pm Sabrinà Duò del Tribunale di Rovigo.

Articolo di Martedì 8 Ottobre 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it