Condividi la notizia

AMBIENTE

Ficarolo potrebbe aderire al progetto Ridiamo il sorriso alla pianura Padana

Le consigliere comunali Manuela Nicoletti ed Eveleen Bonfatti hanno presentato una interrogazione al sindaco di Ficarolo Fabiano Pigaiani che sembra essere interessato a seguire l'esempio del comune simbolo del Polesine San Bellino

0
Succede a:
FICAROLO (Rovigo) - "Greta e i ragazzi di Fridays for future che stanno manifestando in Italia e in tutto il mondo hanno ragione" esordiscono le due consigliere comunali di Ficarolo Manuela Nicoletti ed Eveleen Bonfatti nell'interrogazione presentata al primo cittadino altopolesano Fabiano Pigaiani. "I cambiamenti climatici ci sono e noi ne siamo responsabili. I temporali, le pioggie forti e alle volte devastanti ne sono la conferma. Cosa fare?
Non è un problema solo dei Capi di Stato e di Governo del Mondo, ognuno di noi può e deve fare qualche cosa".

Il gruppo di minoranza del Comune di Ficarolo propone all'amministrazione di aderire al progetto "Ridiamo il sorriso alla pianura Padana" partito dal sindaco del Comune di San Bellino Aldo D'Achille (LEGGI ARTICOLO) al quale hanno aderito alcuni altri Comuni della Provincia di Rovigo ed il Comune di Verona.
Il progetto del Comune di San Bellino (1.000 abitanti) si è classificato al quarto posto nazionale del prestigioso riconoscimento Cresco Award del 2017, tra 650 candidature, nella categoria città fino a 150.000 abitanti.

"Il Comune di Ficarolo si impegni ad acquistare alberi da regalare ai propri cittadini - suggeriscono Nicoletto e Bonfatti - per piantarli poi nei giardini delle proprie case. Aumentare il numero degli alberi sul territorio aiuta l'ambiente. Se tutti i Comuni della Provincia di Rovigo aderissero potrbbero essere piantati 250.000 nuovi alberi".

Il miglioramento della qualità dell'aria sarebbe ovviamente sicuro, le consigliere attendono fiduciose la risposta alla interrogazione presentata visto che, a loro impressione, Pigaiani sarebbe sembrato favorevole all'iniziativa dall'alto valore ambientale.

In attesa del prossimo consiglio comunale Nicoletti e Bonfatti tengono scaramanticamente le dita incrociate.
Articolo di Mercoledì 9 Ottobre 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it