Condividi la notizia

CALCIO SERIE D

"Sono deluso e arrabbiato"

Il mister dell'Adriese (Rovigo) Luca Tiozzo commenta a fine gara la prestazione dei suoi, specificando che da ora in poi chi sbaglia, paga

0
Succede a:
ADRIA (Rovigo) - Seconda sconfitta consecutiva per i colori granata, anche in questo caso un 2 - 1 dopo quello rimediato con il Cjarlins Muzane e anche in questo caso c'è lo zampino dell'arbitro, che a pochi minuti dalla fine non vede una trattenuta e atterramento di Aliù a pochi metri di distanza; una situazione che fa veramente pensare, dato che anche contro la formazione friulana le situazioni erano state le medesime. In questo caso però la decisione dell'arbitro è costata cara all'Adriese, che è stata eliminata dalla Coppa Italia malamente. 



Nel post partita l'allenatore adriese Luca Tiozzo non proferisce parola sulle decisioni arbitrali, ma giustamente se la prende con la prestazione della propria squadra: "Abbiamo fatto troppi errori, che ci sono veramente costati caro; partiamo infatti dal gol di Boscolo Bisto, che è lasciato tutto solo in area, senza nessuno a marcarlo, inoltre sul secondo gol non potevamo sbagliare così". "Se devo dire la verità a fine primo tempo sarebbero stati almeno quattro i giocatori da dover cambiare, ma fatto un passo alla volta". 

Proseguendo: "Il nostro portiere non ha praticamente mai fatto una parata". "Ci tengo però a sottovalutare che da oggi in poi chi sbaglia, paga, perchè non è possibile sbagliare così tanto in una partita così importante, visto la società che abbiamo alle spalle, che ci da veramente tanto sostegno e soprattutto l'impegno che tutti ci mettiamo per arrivare a un risultato". 

Concludendo: "Sono amareggiato e arrabbiato, perchè potevamo fare molto meglio, nel primo tempo li abbiamo lasciati giocare, mentre nel secondo tempo si è vista la crescita, ma non è stata sufficiente". "Adesso ci rimetteremo a lavorare in vista di domenica, ma ribadisco che tutti si dovranno impegnare ancora di più da oggi e il mio atteggiamento cambierà sicuramente, perchè dopo tre mesi passati assieme non è possibile che ci siano giocatori che ancora non abbiano capito". 

A parlare successivamente è anche il mister del Campodarsego Antonio Andreucci, che spiega: "Abbiamo fatto una buona partita, riuscendo fino alla fine a esprimere un buon gioco contro una formazione di tutto rispetto come l'Adriese, che ha delle grandi qualità individuali e di squadra". "Oggi siamo stati superiori e abbiamo fatto la differenza; andiamo avanti per la nostra strada perchè questo non vuol dire ancora nulla e ci aspetta un campionato complicato, con domenica il Cjarlins Muzane d'affrontare in trasferta". 



Stefano Spano
Articolo di Mercoledì 9 Ottobre 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Sport

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it