Condividi la notizia

CULTURA

L'uomo della Sindone, ricostruzione del corpo dalla reliquia

Un affascinante e coinvolgente studio scientifico verrà presentato a Fiesso Umbertiano (Rovigo) grazie all'Associazione Flexus che ha promosso questo evento  

0
Succede a:

FIESSO UMBERTIANO (RO) - Venerdì 11 ottobre, alle 21, presso la sede Municipale si parlerà di un tema particolare ed affascinate: la Sacra Sindone e degli studi che hanno portato alla ricostruzione tridimensionale del corpo che il sacro lenzuolo avvolgeva.

La serata di approfondimento dal titolo “l’uomo della Sindone” è promossa dall’Associazione Culturale Flexus, grazie all’instancabile presidente Professor Alberto Bononi, in collaborazione con l’Amministrazione comunale.

La Sacra Sindone, conservata a Torino dal 1578, è ritenuta il lenzuolo in cui fu avvolto il corpo di Gesù Cristo dopo la morte per crocifissione ed è oggetto da tempo di numerose indagini di tipo tecnico-scientifico.

Lo studio che venerdì sera presenteranno lo scultore professor Sergio Rodella, l'architetto Gabriele Righetto e l'ingegner Pierluigi Fornasier, è frutto di diversi anni di intenso lavoro scientifico durante i quali il Santo Sudario è stato elaborato, millimetro per millimetro, partendo dalla doppia immagine, quella frontale e quella dorsale. Nulla è stato tralasciato, né della sua storia, né dei dati forniti dal tessuto e dall’immagine ivi impressa; così, incrociando tutte le informazioni si è ottenuta la massima compatibilità fra corpo avvolto e lenzuolo sindonico ed il tutto trasformato e trasferito nella ricostruzione dell'uomo della Sindone.

Questo importantissimo studio è stato presentato nella sede dell’Archivio Antico di Palazzo del Bo a Padova dove si è tenuta la conferenza dal titolo: L’Uomo della Sindone. Ricostruzione tridimensionale del corpo avvolto dalla Reliquia, tenuta dai Professori Giulio Fanti e Gianmaria Concheri dell’Università di Padova, Marco Conca di Milano, Luigi Mattei di Bologna, dall’artista prof. Sergio Rodella e dai Dottori Matteo Bevilacqua e Stefano Concheri.

Appuntamento venerdì sera nella sala ottagonale di Villa Morosini Vendramin Calergi, sede municipale.

 

 

Articolo di Giovedì 10 Ottobre 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Spettacoli e Cultura

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it