Condividi la notizia

ASSOCIAZIONISMO

Cerimonia di apertura dell’anno sociale, a breve arriva il ministro Costa

Luigi Marangoni, presidente del Lions Club Rovigo, ha presentato il fitto programma del service che prevede anche un convegno sulla gestione dei parchi interregionali del Delta con il ministro  dell’Ambiente Sergio Costa

0
Succede a:

ROVIGO - Sarà un grande convegno sulla gestione dei parchi interregionali del Delta, con la partecipazione annunciata del ministro dell’Ambiente Sergio Costa, il service principale del Lions Club Rovigo  nell’annata 2019-2020. Lo ha comunicato venerdì scorso il presidente Luigi Marangoni  a villa Morosini di Polesella dove si è svolta la cerimonia di apertura dell’anno sociale. Erano presenti alla serata la presidente di zona del Distretto Lions 108Ta3 Isabella Sgarbi, il sindaco di Rovigo Edoardo Gaffeo, il presidente della Provincia Ivan Dall’Ara, autorità lionistiche e ospiti.

Il convegno si terrà ad Albarella e nasce dalla collaborazione con i Lions club Contarina Delta Po, Chioggia, Badia Polesine Adige Po e Santa Maria Maddalena. Relatori i sindaci di tutti i Comuni deltizi di area Veneta e dell’Emilia Romagna, oltre naturalmente ai presidenti dei due enti Parco.

“Già programmato per ottobre 2019 – ha spiegato il presidente Marangoni – il convegno è stato rinviato a causa della crisi di governo. Ora il ministro Costa ha ricevuto un nuovo mandato e a giorni confermerà la data dell’appuntamento”.

Il convegno sul Delta rientra nel grande quadro di impegno dedicato ai temi ambientali dal Lion Club International, ma non è l’unico punto sostanzioso del programma annunciato dal presidente Marangoni.

Il Lions club di Rovigo, infatti, intende celebrare il 60° anniversario della sua fondazione  con altri service innovativi e importanti. “Presenteremo all’Ulss di Rovigo un progetto di pet terapy – ha proseguito il dottor Marangoni,  che di professione è veterinario – Abbiamo già in calendario due corsi di formazione  in collaborazione con la Croce Rossa e i Vigili del Fuoco in tema della protezione civile della quale i Lions Club fanno parte ufficialmente attraverso il programma Alert, valorizzeremo le attività sportive disabili in collaborazione con la Presidenza del Coni”.

In apertura di serata, il presidente del Lions Club Rovigo ha illustrato quello che risulta il secondo straordinario service internazionale portato a termine durante l’estate dall’ingegner Lorenzo Busatto, che in passato aveva  allestito una fabbrica per la lavorazione del cocco in Mozambito a beneficio di una comunità comboniana. 

Ora ha completato il suo sogno: la costruzione di un asilo a Tacloban, nelle Filippine devastate dal maremoto, intitolato alla memoria del figlio Alessandro, anche lui socio Lions prematuramente scomparso.

Busatto era partito per le Filippine alla fine del giugno scorso portando con sé le credenziali del Lions Club Rovigo e del Governatore distrettuale in carica Gianni Sarragioto. Insieme con la nuora Ester e il socio Beppe Melloni, Melvin Jones Fellow e già cerimoniere distrettuale, ha compiuto in poche settimane questa magnifica opera. E venerdì a Polesella, ha ricevuto l’abbraccio di tutti i soci e i complimenti delle autorità istituzionali presenti.

Squillo di campana da parte del presidente Marangoni e via, dunque, al nuovo anno.

Primo appuntamento importante il 21 ottobre con una serata in onore del compianto Sergio Garbato, onore e vanto della cultura rodigina.

Articolo di Venerdì 11 Ottobre 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Spettacoli e Cultura

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it