Condividi la notizia

BASKET PROMOZIONE MASCHILE 

Dopo due gare a punteggio pieno, ma Morello chiede maggiore coesione 

Dopo la vittoria e il primato il presidente del Cipriani Rovigo chiede di rimanere con i piedi per terra, prima c’è da affrontare Piove di Sacco, Sant’Elena e Abano Montegrotto

0
Succede a:
Gionata Morello

ROVIGO - Venerdì sera, nel secondo match di campionato, il primo davanti al proprio pubblico, il Cipriani Nuovo Basket Rovigo ha regolato 71 a 51 il Don Bosco Padova. Dopo il +27 rifilato ai Frogs, è dunque arrivato un +20 al team padovano, ma la prestazione dei ragazzi di coach Maurizio Ventura è stata altalenante. “Ho visto, a tratti, un bel gioco - dice Ventura - con alcuni contropiede molto efficaci. In altri momenti, quando inseriamo i giocatori più giovani o anche quelli più esperti, ma meno abituati a certi ritmi, perdiamo un po’ il filo”. Rovigo ha condotto dall’inizio alla fine, nonostante un secondo quarto piuttosto bruttino e un ultimo tempo che è stato addirittura vinto dal Don Bosco. “Nell’ultimo quarto abbiamo avuto un calo fisiologico, con alcuni giocatori che devono però farsi trovare più pronti. E’ chiaro che è un processo che richiede tempo e pazienza, ma non troppi. Tutti i giocatori che vengono mandati in campo devono dare il massimo sin dal primo istante. Devono farsi trovare pronti, soprattutto i giovani”. Per la cronaca, contro i padovani, sono andati quasi tutti a segno, tranne il giovane Francesco Argenziano. “Sono contento anche della prestazione di Alberto Ferrari, che ha sicuramente fatto passi in avanti rispetto al match contro i Frogs. Alberto - continua il coach rossoblù - per noi è importantissimo e sta rientrando in forma dopo essere stato fermo un anno”.

Dopo sole due gare, è difficile parlare di squadre di vertice. Il primo posto attualmente è occupato da Rovigo, Abano Montegrotto e Sant’Elena. “E’ presto per fare qualsiasi pronostico. Tuttavia, sembrerebbe che le prossime tre partite per noi saranno davvero impegnative: questa settimana si va a Piove di Sacco, e poi ci attendono Basket Sant’Elena e Basket Abano Montegrotto. Dopo queste tre partite potremo capire il valore della nostra squadra. Per questa ragione - conclude Ventura - con umiltà e spirito di sacrificio, da questa sera dobbiamo lavorare sodo per preparare questo periodo molto impegnativo”.

Decisamente più severo il presidente Gionata Morello: “Contro il Don Bosco Padova non ho visto né la giusta coesione e nemmeno la necessaria mentalità per poter puntare ad una stagione di vertice. Non importa il + 20 finale. Per me, contro Don Bosco Padova, c’è stata una prestazione insufficiente. A Piove di Sacco servirà ben altro. Mi dispiace che i giocatori non abbiano messo in campo il meglio di se proprio nel giorno del debutto delle Panterine”.

E’ stata una bella festa, quella di venerdì al palasport di Rovigo, con una rappresentanza dei mini-cestisti del Nuovo Minibasket Rovigo che hanno accompagnato in campo capitan Khalifa Diagne e compagni. Nonostante il giorno e l’orario, erano presenti diverse Panterine che hanno tifato per i propri beniamini. Appuntamento dunque venerdì sul campo di Piove di Sacco, contro la Piovese.

Articolo di Lunedì 14 Ottobre 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Sport

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it