Condividi la notizia

SANITA’

Un servizio aggiuntivo per le famiglie 

Protocollo d’intesa storico tra Comune di Lendinara (Rovigo), Ulss Medicina di gruppo integrata e la Consulta intercomunale per la terza età

0
Succede a:

LENDINARA (RO)Martedì 15 ottobre in via Monte Grappa è stato siglato un importantissimo protocollo d’intesa tra Comune, Ulss la Medicina di gruppo integrata e la Consulta intercomunale per la terza età cha fa di Lendinara il Comune pilota nella Provincia di Rovigo nell’unire l’assistenza sanitaria con quella sociale anche a livello di collaborazione tra enti. Con questo accordo, sarà attivo sul territorio comunale un servizio aggiuntivo all’Utap con la presenza una volta ogni due settimane dell’assistente sociale a disposizione, intanto per due ore, insieme ai medici (martedì dalle 15 alle 17), per offrire un servizio integrato più efficace ed efficiente. 

Alla presentazione sono intervenuti il sindaco Luigi Viaro con Paolo Melon, responsabile comunale del settore sociale, e l’assistente sociale Federica Grossi, Daniela Argenton (di Lendinara) presidente della Consulta intercomunale per la terza età e Paola Rossin (Lusia), vicepresidente, nonché la dott.ssa Domenica Lucianò, responsabile del distretto socio sanitario dell'Ulss 5 polesana.

&gallery%

“Ci siamo resi conto, ci ha dichiarato il sindaco Viaro, che spesso il bisogno è silenzioso, anzi abbiamo visto che più una famiglia è in difficoltà, più ha la dignità di tacere, ecco quindi che con questo protocollo si avvia una mappatura sinergica delle necessità per la conoscenza dei bisogni che coinvolge, in una situazione di prossimità, tutti gli attori chiamati a dare le opportune risposte coordinate”. In questo, conclude Viaro, “Se la medicina di base è per definizione il “front office” delle necessità, per questo oggi era presente il  coordinatore dei medici per la Medicina di gruppo integrata di Lendinara dott. Michele Ferlini, mettendo insieme tutte le sentinelle del territorio dovremmo migliorare e di molto le risposte attese sia per la parte sanitaria, che per le esigenze sociali”. 

Soddisfatta del risultato anche Domenica Lucianò, che ha parlato dell’integrazione sanitaria con la municipalità come di un esempio da esportare, almeno negli altri cinque comuni in cui opera la consulta (Castelguglielmo, Fratta Polesine, Lusia, San Bellino e Villanova del Ghebbo). 

Nel frattempo, a Lendinara, chiunque potrà prendere appuntamento con medico e assistente sociale per poterne usufruire delle prestazioni coordinate nei locali della medicina integrata.

Ugo Mariano Brasioli

Articolo di Mercoledì 16 Ottobre 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it