Condividi la notizia

CULTURA

Prima incontro con gli studenti, poi tavola rotonda con docenti ed esperti 

Franco Arminio ad Adria (Rovigo) per parlare della sua "paesologia”. Due incontri con lo scrittore e poeta inagurano le iniziative di una coprogettazione sulla cultura

0
Succede a:

ADRIA (RO) - “Paesologia" è l'arte di incontrare e raccontare i paesi come comunità, luoghi di vita collettiva, immersi nel loro territorio e nella loro storia. Autore di questo termine è il "paesologo" per eccellenza, Franco Arminio, che arriva per la prima volta ad Adria questo venerdì 18 ottobre, con due incontri rivolti agli studenti e ai cittadini. 

Scrittore, poeta, collaboratore di varie testate giornalistiche, Arminio vive la vita di paese, racconta la scomparsa delle piccole comunità, ma è anche impegnato attivamente in battaglie civili per la tutela del territorio e contro la desertificazione dei paesi. La prima opportunità per incontrarlo sarà venerdì mattina, alle 10.30 all'auditorium "Carlo Saccenti", in via Aldo Moro, 1, dove si terrà un incontro con gli studenti delle scuole superiori. L'incontro è aperto a chiunque volesse partecipare, ma i posti sono riservati in via prioritaria a studenti e docenti. 

Alla cittadinanza si rivolge invece l'appuntamento della sera, alle 21 all'ostello Amolara, in via Capitello, 11: Arminio si confronterà in una tavola rotonda con Giorgio Osti, docente dell'Università di Trieste, Augusta Patrizia Zenato, docente di Lettere al Polo Tecnico adriese, Laura Mosca, architetto e direttore dell'Osservatorio locale del paesaggio Delta del Po. Coordinerà la serata, Alessandro Andreello, urbanista e presidente dell'associazione Attive Terre.

Proprio l'associazione cura le due iniziative di venerdì, nell'ambito della coprogettazione per l'area Cultura coordinata del Centro servizi volontariato della provincia di Rovigo. Si tratta, dunque, del punto di partenza di un percorso più ampio, che vedrà coinvolte, oltre ad Attive Terre, le associazioni Leonardo Da Vinci, Il Manegium e Cantieri culturali creativi.

Ed è una partenza in grande stile, per la possibilità non solo di ascoltare un grande poeta e divulgatore, ma anche per confrontarsi su tematiche non così distanti dall'esperienza del nostro territorio, dove lo spopolarsi dei piccoli paesi è una tendenza demografica in atto da tempo. Nativo di Bisaccia, paese in provincia di Avellino, Franco Arminio scrive su diverse testate giornalistiche e cura il blog Comunità Provvisorie (https://comunitaprovvisorie.wordpress.com). I suoi scritti gli sono valsi numerosi riconoscimenti: tra i più recenti, il premio Carlo Levi e il premio Volponi per "Terracarne", edito da Mondadori. Ha fondato la Casa della Paesologia a Trevico, in Irpinia, ed è direttore artistico del festival "La luna e i Calanchi" di Aliano. All'impegno letterario affianca da sempre l'impegno civile e politico. 

Articolo di Mercoledì 16 Ottobre 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Spettacoli e Cultura

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it