Condividi la notizia

INCENDIO

Fiamme alte in cielo dalla discarica di Taglietto a Villadose

Vigili del fuoco sul posto per cercare di domare l'incendio che si è originato in un'area non coltivata ai bordi della discarica di Taglietto 1 a Villadose Rovigo

0
Succede a:
VILLADOSE (Rovigo) - Ancora troppo presto per capire la portata dell'incendio che si è sviluppato all'interno della discarica di Villadose a Rovigo. Numerose squadre di soccorso dei Vigili del fuoco sono sul posto. Le fiamme si levano al cielo preoccupanti mentre zaffate di fumo si dirigono verso il centro abitato.

Non è chiaro se la discarica coinvolta sia la nuova Taglietto 1 in ampliamento o la "vecchia" Taglietto 0 oggetto del sopralzo da 47.000 tonnellate ancora da chiudere.

Aggiornamento
Le notizie subito dopo la mezzanotte sono estremamente rassicuranti. Si tratta di un rogo che si è sviluppato su una superficie esterna alle vasche di coltivazione di Taglietto 1, lungo il bordo, per circa una 10-15 metri di estensione. Nessuna particolare situazione di pericolo per la popolazione, un incendio che verrà domato ad acqua e poi coperto da terra. Un secondo passaggio ad acqua è previsto al termine delle operazioni.

Il terreno su cui si è sviluppato l'incendio sembra essere area di discarica, esterna alle vasce di coltivazione rifiuti, di Taglietto 1 di proprietà di Ecoambiente, ricevuta dal Consorzio Rsu in aumento di capitale a dicembre 2018. Rimane invece di proprietà consortile tutta l'area della discarica di Taglietto 0.

Sul posto anche l'amministratore delegato dell'azienda, l'ingegnere Giancarlo Lovisari che, con il responsabile degli impianti, Valerio Frazzarin ed il responsabile del sito di Villadose, dovrà cercare di capire cosa non ha funzionato nella gestione, in capo ad Ecoambiente, della discarica oggetto dell'incendio di giovedì notte.

L'intervento dei Vigili del fuoco di Rovigo è terminato alle 5 del mattino di venerdì 18 ottobre, l'area interessata è di ben 1000 mq, sul posto anche l'Arpav per valutare eventuali emissioni, allo stato attuale non si segnalaziono situazioni di rischio. Al vaglio la possibilità di porre sotto sequestro l'area, il reparto investigativo dei Vigili del fuoco cercherà di capire le cause dell'incendio, la Procura di Rovigo segue costantemente la vicenda.
Articolo di Giovedì 17 Ottobre 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it