Condividi la notizia

LAVORI PUBBLICI

Dopo le modifiche al progetto finalmente si parte

Partono i lavori per la nuova piazza a Villafora di Badia Polesine (Rovigo) ma c’è chi critica il progetto, fra questi l’ex assessore Mario Cabassa, soddisfatto invece Stefano Segantin e il sindaco Rossi

0
Succede a:

BADIA POLESINE (RO) - Probabilmente la prossima settimana inizieranno i lavori di rifacimento della piazza San Giorgio di Villafora, dopo tutto un susseguirsi di ritardi per varianti al progetto iniziale.

Tutto bene? Neanche per sogno! C’è, infatti, chi manifesta la propria contrarietà al punto di dire: “Meglio lasciarla stare così com’è”. Fra questi l’ex assessore Mario Cabassa (ma non è il solo che esprime contrarietà al progetto) che senza giri di parole sfoga la sua frustrazione di sostenitore inascoltato di questa maggioranza: “Nel maggio del 2017, in campagna elettore, ci fu promesso che sarebbe stata studiata assieme a noi”. Da quel che è dato capire, quello che non va giù ai critici è la mancanza di parcheggi sufficienti e la viabilità risultante che ostacolerebbe le manovre degli autotreni.  “Bella sarà bella, dice Cabassa, ma alla fine, fatta salva la pesa pubblica a gettoni, mancherà la fruibilità, perché saranno disponibili solo 26 posti auto e gli autoarticolati non so proprio come faranno a girarsi”. A sostegno della propria tesi l’ex assessore produce l’esempio della recente festa della carota, per la quale sarebbero convenute non meno di 80 autovetture.

Ovviamente di parere diverso l’assessore (compaesano) Stefano Segantin che si dichiara molto soddisfatto della prossima realizzazione, “… attesa da almeno vent’anni e ora resa possibile grazie alla donazione del compianto rag. Benati e con un’economia di circa 20mila euro risultati dal ribasso d’asta, utilizzabili per qualche altro piccolo intervento”. “Se poi qualcuno rema contro pregiudizialmente, ha detto l’assessore, è un suo problema; resta che quel qualcuno, quando avrebbe potuto, nulla fece per Villafora”. Segantin ha, invece, voluto ringraziare i colleghi di giunta e il consigliere Luca Veronese per aver condiviso la riqualificazione che, comunque la si voglia raccontare,  riqualifica la piazza cercando di incontrare le esigenze di tutti.

Anche il Sindaco è intervenuto nella querelle, sostenendo che le critiche mosse rappresentano un punto di vista assolutamente minoritario e la posizione di chi vorrebbe non si facesse mai niente facendo però solo morire il paese. “Badia, ha concluso Rossi,  non ha bisogno di carbonari ma di un’alleanza rappacificatrice”.

Ugo Mariano Brasioli

Articolo di Domenica 20 Ottobre 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it