Condividi la notizia

AMBIENTE

Qualità dell’aria in linea con i dati della pianura padana

Secondo i riscontri dell’Arpav a Ceregnano (Rovigo) il valore medio di PM10 è di 35 milligrammi per metro cubo, inferiore al limite nei quattro mesi analizzati, discorso diverso su base annua secondo la stima

0
Succede a:

CEREGNANO (RO) - Su richiesta dell'Amministrazione comunale di Ceregnano, da febbraio a maggio di quest'anno una centralina mobile Arpav ha monitorato la qualità dell’aria con l’obiettivo di aumentare la conoscenza del territorio sul tema. La campagna è la quinta, negli ultimi due anni, realizzata in un comune del rodigino a completamento dell'attività di monitoraggio svolta da Arpav con le stazioni fisse di Rovigo, Adria e Badia Polesine.

I dati ottenuti confermano quanto riscontrato negli altri siti della provincia e individuano il PM10 come inquinante principale.

Sulla base di elaborazioni statistiche realizzate sui dati di tutte le stazioni di monitoraggio, è possibile stimare per Ceregnano un valore medio annuale di PM10 di 35 milligrammi per metro cubo (μg/m3), inferiore al limite annuale fissato dalla normativa in 40 μg/m3

Una stima sui dati disponibili mostra, inoltre, che se il monitoraggio si fosse esteso per tutto l'anno, anziché per i quattro mesi effettivi di campagna, il limite giornaliero di 50 μg/m3 sarebbe stato superato più di 35 giorni nell'anno, non rispettando così il limite di superamenti previsti dalla normativa in un anno.

I risultati complessivi sono in linea con quanto emerge dal monitoraggio della qualità dell'aria in pianura padana.

Articolo di Lunedì 21 Ottobre 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it