Condividi la notizia

CALCIO PRIMA CATEGORIA

"Andremo al Gabrielli senza pressioni"

Il mister del Cavarzere Roberto Mantoan commenta quella che sarà la prossima sfida in casa del Rovigo, una partita importantissima per entrambe le compagini rimaste imbattute fino ad ora

0
Succede a:
CAVARZERE (Venezia) - Tutto è pronto per la partita di domenica prossima 27 ottobre tra Rovigo e Cavarzere, due formazioni di tutto rispetto, che fino ad ora non hanno perso una sola partita sulle sette giocate. Sarà sicuramente una partita combattuta fino alla fine, con un Rovigo che avrà assenze importanti come Dall'Ara e Musso, anche se il Cavarzere non sarà da meno, con Munari e Corrado assenti, oltre a Hermes squalificato, Greggio infortunato, oltre a Masiero e Zanellato che sono in grosso dubbio. 

Sicuramente il Cavarzere è una sorpresa di questo campionato, dato che da neopromossa ha subito fatto capire la propria tenacia ed è certo certo che in qualche maniera saprà fare la differnza fino alla fine della stagione. 

"Stiamo facendo un percorso con dei ragazzi che si stanno impegnando tantissimo, con uno staff molto buono e credo che proprio per questo i risultati ci stanno premiando giorno dopo giorno". Così il mister Roberto Mantoan, che commenta successivamente: "Qualcuno ci ha etichettato come sorpresa di questo campionato, noi siamo contenti di quello che stiamo facendo e vogliamo continuare su questa strada senza mezzi termini".

"Vorrei specificare che con tanti giocatori nuovi non era facile essere lì sopra, oltre al fatto che trovare l'amalgama non è cosa da poco; inoltre è giusto specificare che ogni partita faccio giocare 3 o 4 nostri juniores, che ovviamente in certe circostanze pagano l'inesperienza; questo non importa, perchè è una situazione che mettavamo in preventivo e un progetto al quale teniamo molto come società". 

Sottolineando poi: "Abbiamo il miglior attacco, in questo momento, del girone e siamo imbattuti, questo ovviamente fa piacere, ma dobbiamo andare avanti a lavorare nel migliore dei modi senza mezzi termini per arrivare ad un buon risultato". 

Concludendo: "Ho la fortuna di aver un gruppo giovane e che ha voglia di fare bene; di certo non abbiamo le pressioni che ha il Rovigo, per cui andremo al Gabrielli che la nostra determinazione e la consapevolezza di voler fare una buona partita". 

Un dato storico è che l'ultima sfida giocata tra queste due compagini in campionato è stato nel 1966 sempre in prima categoria. 
Articolo di Mercoledì 23 Ottobre 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Sport

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it