Condividi la notizia

SALUTE ULSS5 POLESANA

Alzheimer, 11 i centri sollievo per le demenze in Polesine

Iniziative e progetti per far sentire il malato parte di una comunità saranno presentati a Rosolina (Rovigo). I comuni aderenti Adria, Rosolina, Porto Tolle, Ariano, Taglio di Po, Rovigo, Fiesso, Polesella, San Martino di Venezze, Lendinara e Badia

0
Succede a:

ROSOLINA (ROVIGO) - Il grande impegno dell’azienda Ulss 5 per le persone affette da ogni forma di demenze, con progetti di assistenza e cura individualizzati sarà  al centro di un interessante seminario venerdì 25 ottobre a Rosolina. Il seminario, aperto al pubblico, si intitola "La demenza tra noi. La comunità di fronte alla malattia" ed è organizzato dal Centro ascolto Alzheimer nell'ambito del omonimo progetto. “Formazione e sostegno per capire di più, per capirli di più" voluto e sostenuto dalla Fondazione Cariparo in collaborazione con l'azienda Ulss 5 Polesana”.

Nel convegno verranno presentate iniziative e progetti volti a far sentire la persona con demenza e la sua famiglia parte integrante della comunità, riconoscendo l'unicità della persona al di là della malattia.  Partendo da una riflessione sull'atteggiamento di pregiudizio verso la malattia e la persona che ne è affetta, nella mattinata i relatori racconteranno le diverse iniziative  presenti a livello nazionale, regionale e locale come a esempio la presenza  nel territorio  polesano di ben 11 centri sollievo. I centri, ai quali si accede dopo colloquio con la psicologa sono nei comuni di Adria, Rosolina, Porto Tolle, Ariano, Taglio di Po, Rovigo, Fiesso, Polesella, San Martino di Venezze, Lendinara, Badia Polesine

L’azienda Ulss 5 con il supporto della Fondazione Cariparo, e con il grande, generoso impegno del volontariato ha creato, insieme ai comuni aderenti, uno spazio accogliente e sicuro dove volontari formati accolgono i pazienti  per alcune ore al giorno.Ogni centro è gestito da gruppi di volontari adeguatamente formati al rapporto con la persona anziana, che sanno stimolare le persone con attività piacevoli e rilassanti.

E’ possibile accedere ai centri di sollievo dei comuni che hanno aderito al progetto  in seguito a un colloquio con la psicologa coordinatrice, per avere maggiori informazioni possono essere contattati i comuni e i medici di medicina generale.

Articolo di Mercoledì 23 Ottobre 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it