Condividi la notizia

SANITA’

Verrà ricordato per sempre, un medico di rara umanità

Sabato 26 ottobre è stato intitolato l’Ospedale di Comunità di Trecenta (Rovigo) al dottor Virgilio Landerghini, indimenticato professionista

0
Succede a:

TRECENTA (RO) - “Oggi il Servizio sanitario è certamente regolato da parametri di altissima efficienza, ma dobbiamo recuperare la dimensione caritativa, compassionevole, di partecipazione e solidarietà. Questo il senso di una vita spesa così bene dal professor Landerghini, che oggi ricordiamo come esempio e monito a essere professionisti per il corpo e l’anima con gratitudine“. Con queste parole il  Vescovo di Adria e Rovigo, Monsignor Pierantonio Pavanello, sabato 26 ottobre durante l’intitolazione dell’Ospedale di Comunità di Trecenta al dottor Virgilio Landerghini, indimenticato professionista amato per la sua immensa figura umana e professionale.

Ospiti della struttura e del direttore generale Antonio Compostella, tante autorità civili e militari, ma soprattutto tanti cittadini che hanno avuto la fortuna di conoscere il professore.

“Una terra tra due fiumi che si stringe per ricordare un medico straordinario - ha spiegato il direttore generale dell’Ulss 5 Polesana - un professionista empatico, preparato, generoso e dalla profonda umanità, Virgilio Larderghini; alla sua memoria viene intitolata oggi la divisione di ospedale di comunità, che accoglie pazienti in ripresa dopo una ospedalizzazione pesante. 

A Trecenta, l’ospedale San Luca, è stato modellato sulle esigenze di questo territorio - le parole di Antonio Compostella - questo presidio ha reparti che sono eccellenze vere, medicina, riabilitazione, week surgery, area poliambulatoriale”.

Un auditorium colmo di gente comune e autorità - “questa sala piena conferma il segno tangibile lasciato dal professor Landerghini, uomo e chirurgo eccezionale. Un uomo dalla sensibilità rara“ ha detto il primo cittadino di Trecenta Antonio Laruccia.

“Sappiamo come una struttura sanitaria è riferimento per clinica, valori, condivisione. L’Ospedale San Luca è tutto ciò. Questo ospedale nasce da una prova di disponibilità del territorio. Vennero chiusi 4 ospedali. Abbiamo come Regione la sensibilità - ha commentato l’assessore regionale Cristiano Corazzari - di credere in questa struttura, con lo stesso sguardo impegnato e umano di Virgilio Landerghini“.

Articolo di Sabato 26 Ottobre 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it