Condividi la notizia

POLITICHE SOCIALI

L’obiettivo è rimuovere le discriminazioni e combattere femminicidio e bullismo

Tante le iniziative nel comune di Castelmassa (Rovigo), parla l’assessora Alessandra Carta illustrando i prossimi appuntamenti che coinvolgeranno anche la scuola per sensibilizzare i ragazzi sulle problematiche legate al consumo di droga e alcol

0
Succede a:
Alessandra Carta

CASTELMASSA (RO) - ”Nel 2009 Eugenio Boschini (poi primo cittadino sino al 2019) mi chiese di entrare nella lista di centro-destra Castelmassa Nuova e fui eletta consigliera. Lo scorso maggio l'attuale sindaco Luigi Petrella mi ha nominato assessora esterna alle politiche sociali. Ciò per l'esperienza maturata in un decennio in maggioranza e per il lavoro fatto nel gruppo di volontariato vincenziano. Come amministratrice mi occupo di contrasto alla povertà, di prevenzione del disagio e di miglioramento della qualità della vita".

A parlare sono di Alessandra Carta, attuale assessora massese alle politiche, sociali “Lavoreremo sulle pari opportunità uomo donna onde rimuovere le discriminazioni legate alle differenze di genere, promuovendo nel contempo progetti pro donna in campo lavorativo, sociale e culturale".

"Fondamentale il nuovo regolamento comunale dei servizi sociali - evidenzia Alessandra Carta - e alla persona per cui il cittadino può accedere ai servizi e alle prestazioni in base alle esigenze e al reddito”. 

"Indubbiamente l'assistenza alla povertà e all'emarginazione sarà centrale in un'ottica territoriale. Grande successo domenica scorsa 6 ottobre la camminata in rosa promossa dall'Andos pro prevenzione del tumore al seno. Esiti positivi venerdì 18 ottobre la nostra conferenza sull'Eutanasia attiva: vite fragili ad alto rischio, ciò alla luce della recente sentenza della Corte Costituzionale. Oratori ufficiali i medici Antonio Meo e Luca Busson di Scienza e vita".

Ma a Castelmassa c’è dell’altro in cantiere "Sabato 23 novembre prossimo tratteremo l'alzheimer, partendo da questa malattia sociale per arrivare alle ripercussioni sui familiari in assistenza, ciò facendo parlare testimoni diretti.  Ospiteremo il dottor Giorgio Soffiantini, già ospite del presidente Mattarella e della responsabile del Senato Casellati. Presenterà il suo libro intitolato Alois Alzheimer e Chiara, la nonna che non c'è.... la commovente testimonianza della malattia della moglie, spiegando le molteplici complicazioni quotidiane, la grande tenacia, il coraggio e l'immenso amore necessari per vivere accanto a una persona affetta da questa patologia; in ciò è stato fondamentale il contributo del collega Marco Bottoni".

Cronaca polesana che nelle ultime settimane ha portato la provincia ad affrontare un tema delicato "Combatteremo femminicidio e bullismo. Inoltre con Cat 365  entreremo nella scuola secondaria di 1° grado con il progetto Sì alla vita, contro droga e alcol".

Articolo di Martedì 29 Ottobre 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it