Condividi la notizia

PROTEZIONE CIVILE

Villanova del Ghebbo si risveglia invasa dalle tute gialle

Successo e soddisfazione per l'rmergenza simulata per esondazione dei canali che circondano Villanova del Ghebbo (Rovigo). Il 26 e 27 ottobre esercitazioni dei gruppi comunali di protezione civile del distretto Ro5 con la Croce rossa italiana

0
Succede a:
VILLANOVA DEL GHEBBO (Rovigo) - L'esercitazione distrettuale di Protezione civile Ro5 a Villanova del Ghebbo svoltasi lo scorso week end si è conclusa con il buon raggiungimento dei risultati attesi.
Decine e decine di uomini e donne volontari di protezione civile, che subito dopo l'apertura del Centro operativo comunale hanno “invaso” per due giorni il paese di Villanova del Ghebbo dove sono stati impegnati, sabato 26 e domenica 27 ottobre, con un susseguirsi di interventi operativi no stop sul territorio (LEGGI ARTICOLO).

L'esercitazione di protezione civile del distretto Ro5, iniziata alle nove di sabato mattina con l’sms di preallerta del coordinatore del Distretto e seguito poi dall’allerta e partenza alla volta di Villanova del Ghebbo per ritrovo e registrazione dei volontari, apertura del centro operativo, briefing ed inizio dei moduli tende, motopompa, motosega, torrefaro e saccata. Il tutto rispettando i principi sulla sicurezza e muniti dei dispositivi protezione individuale adeguatiai moduli. Alle 21, un momento conviviale per poi riprendere alle 22 con le attività notturne varie.


Domenica mattina, la ripresa delle attività dopo la colazione, l’alzabandiera e la benedizione. Alle 13, dopo aver concluso gli ultimi interventi e smontato le tende al campo base, i volontari si sono concessi il pranzo con le autorità per concludere poi la giornata con la consegna degli attestati ai partecipanti e targhe ai gruppi consegnate dal Sindaco Desiati.
Una prova ben riuscita sia per la logistica pianificata dalla Protezione civile di Villanova del Ghebbo e coadiuvata nella realizzazione dalla squadra scouting della protezione civile di Lendinara, sia per la grande partecipazione dei volontari di tutti i gruppi di distretto Ro5 che protagonisti di diversi scenari, il cui riferimento storico è stato l'alluvione del '51, hanno saputo intrecciarsi tra di loro  con grande maestria e forza di volontà nelle simulazioni emergenziali di prevenzione del rischio alluvionale a favore della cittadinanza e del territorio.

A fare da cornice a questi interventi simulati anche la collaborazione del Nucleo provinciale di Rovigo e la Croce rossa italiana sezione di Rovigo che, con interventi sanitari simulati durante i vari moduli operativi, ha saputo dare ancor più qualità all'emergenza simulata.

Un'esercitazione operativa, quindi, ricca di insegnamenti da una parte e tanta voglia di continuare a migliorare le criticità dall'altra e nel contempo con il piacere di condividere ogni situazione in grande sinergia. Un ringraziamento ai fotografi di "Fotoclub '85"per aver seguito con professionalità le varie attività svolte come ringrazia il Bar Sport di Valdentro di Lendinara e la  Proloco di Villanova del Ghebbo per la realizzazione del il terzo tempo.
Presenti a sostegno tutti i sindaci del distretto Ro5 ed il capo responsabile di protezione civile della Provincia di Rovigo Monica Gambardella che si ritiengono soddisfatti per il grande lavoro svolto da parte di tutti i volontari partecipanti stimolandoli a ripetere le simulazioni con una certa periodicità al fine di garantire la velocità di risposta alle allerte di fronte a situazioni di rischio calamitiso in termini sia di efficacia operativa che di efficienza degli interventi sul territorio ma anche al fine di abituare la cittadinanza a comprendere l'importanza del Piano di Piotezione Civile Comunale.

Il sindaco Gilberto Desiati conclude affermando alla cittadinanza l'importanza dei volontari in quanto fondamentale supporto alle istituzioni competenti in caso di emergenza e invitandola cosi a nuove iscrizioni al gruppo di protezione civile.
Articolo di Giovedì 31 Ottobre 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it