Condividi la notizia

VORAGINE IN CENTRO STORICO

La priorità assoluta è la messa in sicurezza. Cominciati i lavori di ripristino in Piazza a Rovigo

Squadre di operai al lavoro per individuare la causa della rottura che ha prodotto il cedimento della pavimentazione in porfido di Piazza Vittorio Emanuele II. Prime ipotesi

0
Succede a:
ROVIGO - Il pericolo è che la perdita d'acqua che ha prodotto l'erosione del fondo alla pavimentazione in porfido di Piazza Vittorio Emanuele II a Rovigo (LEGGI ARTICOLO) non sia concentrata solo nei pressi dell'ingresso al negozio Tezenis, che si è letteralmente visto inghiottire lo spazio adibito a rastrelliera per le biciclette. Lo spazio è abitualmente molto frequentato, ma, fortunatamente, alle 20.30 di sabato 9 nomenbre, era completamente libero da pedoni o ciclisti.

Per questo le squadre di pronto intervento dei tecnici di Acquevenete hanno cominciato l'ispezione alle condutture ed i primi interventi di ripristino. L'erogazione dell'acqua è sospesa dalle 22.50 nell'area interessata all'intervento che si protrarrà per tutta la notte fino a completa soluzione.


Potrebbe però non essere responsabilità del gestore idrico quanto accaduto in Piazza Vittorio Emanuele II a Rovigo. Alcuni tecnici non escludono l'ipotesi che la perdita possa derivare dalla rottura dello scarico delle acque pluviali in fognatura del palazzo. Proprio questa ipotesi spiegherebbe come mai il disastro di Piazza Vittorio sia diventato deflagrante proprio in seguito a due giornate di pioggia. Il tetto del palazzo infatti è capace di raccogliere ingenti quantità d'acqua e l'altezza, superiore ai 15 metri, produce una pressione per caduta che sarebbe stata in grado, nel tempo, di erodere progressivamente il fondo.

Al momento, comunque, la fornitura dell'acqua in tutta l'area coinvolta dai lavori è temporaneamente sospesa.
Articolo di Sabato 9 Novembre 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it