Condividi la notizia

CALCIO SERIE D

Delta: tanta grinta, ma poca concretezza

La formazione di Porto Tolle (Rovigo) rimane una squadra che esprime un buon gioco, oltre alla voglia di arrivare ogni volta alla vittoria, ma manca la stoccata finale per ottenere quei tre punti indispensabili per salire la classifica

0
Succede a:
PORTO TOLLE (Rovigo) - Lo scontro tra Delta Porto Tolle ed Este di domenica scorsa è stata l'ennesima prova che la prima è una formazione di qualità, che sa bene quello che vuole e che fino alla fine non mollerà la possibilità di arrivare tra le prime posizioni delle classifica. Nella sfida con la formazione padovana ancora una volta si è visto un ottimo Pasi combattivo e che ha cercato la prodezza in più di qualche occasione, un Rosso che lì davanto, forse, poteva fare qualcosa di più, e un Episcopo che ha fatto la differenza in diverse situazioni, ma che da solo non può risolvere una partita. 

L'Este ha dimostrato di essere una squadra solida e che sa bene dove posizionarsi per evitare le incursioni avversarie, ma quello che servia di più al Delta Porto Tolle è un altro attaccante di qualità lì in mezzo, per spezzare le linee avversarie e cercare di far salire la squadra; bene ha fatto Telesi quando è entrato, ma serve qualcosa di più. Il intervento di Piras su Mboup era da rigore, mentre il doppio giallo di Malagò c'era tutto, ma non quello su Sarr, forse esagerato. 

Sicuramente il mercato invernale porterà consiglio e forse qualche giocatore di qualità per rilanciare una formazione partita in sordina, ma che ha grosse possbilità di cambiare l'inerzia del proprio campionato; di certo cinque giorni non sono stati sufficienti a Pagan per reimpostare la squadra secondo i propri canoni, ma serve pazienza e tempo e ogni cosa è probabile che verrà da sè.  
Articolo di Lunedì 11 Novembre 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Sport

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it