Condividi la notizia

MALTEMPO

Stato di allerta, pioggia e vento in arrivo

Bollettino meteo che non promette nulla di buono, la Prefettura di Rovigo ha attivato il Centro di Coordinamento Soccorsi. Martedì e mercoledì 13 novembre possibili criticità

0
Succede a:

ROVIGO - In relazione alle previsioni di criticità formulate nell’avviso delle condizioni meteo avverse, che in provincia di Rovigo sono previste da martedì 12, alla mezzanotte giovedì 14 novembre, con vento forte e pioggia, la Prefettura di Rovigo ha attivato il Centro di Coordinamento Soccorsi.

Uno stato di attenzione necessario per ai fini del coordinamento congiunto degli interventi operativi a salvaguardi della pubblica incolumità che dovessero rendersi necessari. L’organismo potrà essere convocato, se ci sarà l’esigenza, per gestire eventuali criticità.

Il Centro Funzionale Decentrato della Regione del Veneto ha emesso un nuovo bollettino, nel quale si conferma l’arrivo di precipitazioni in tutta la Regione, accompagnate da forti venti. 

Le previsioni Apav dicono, infatti, che, tra martedì e mercoledì, sono attese precipitazioni anche abbondanti, con venti dai quadranti orientali anche forti sui monti e, a tratti, sulla costa nella seconda parte di domani; sui monti quota neve piuttosto variabile, fino a martedì pomeriggio in risalita fino anche a 1600/1800 metri sulle Prealpi e 1400/1700 metri sulle Dolomiti, da domani sera in calo fino anche a 1000/1200 metri sulle Prealpi e a 700/900 metri sulle Dolomiti.

In riferimento alla situazione meteorologica attesa sul territorio regionale, in particolare le previsioni che martedì indicano l’arrivo di venti dai quadranti orientali anche forti sui monti e a tratti sulla costa nella seconda parte della giornata, è stata dichiarata la fase operativa di attenzione su zone montane, pedemontane e costiere per vento forte.

Articolo di Lunedì 11 Novembre 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it