Condividi la notizia

ECONOMIA

Il Cias approva il bilancio e rilancia con una nuova area artigianale

Società Cooperativa, nata oltre trent’anni fa da un‘idea della Cna Polesana, reinveste gli utili nel territorio sia  in opere di utilità sociale e acquisendo terreni da rivendere a prezzi agevolati. A Stienta (Rovigo) tempo di bilanci

0
Succede a:

STIENTA (RO) – L’8 novembre l’assemblea dei soci del Cias (Consorzio Insediamenti Artigiani Stientesi) presieduto da Gianni Ottoboni, nella sede di piazza Santo Stefano, ha proceduto all’approvazione del bilancio. Erano presenti i 22 soci fra i quali il sindaco Enrico Ferrarese, in quanto anche il Comune è socio del consorzio, e l’assessore regionale Cristiano Corazzari che ha portato i saluti istituzionali. 

Il presidente Ottoboni, nell’occasione, ha presentato il progetto riguarda la quarta fase di ampliamento della zona artigiana, preso atto che ci sono le richieste di adesione di giovani imprenditori che vorrebbero insediarsi nella zona. Il nuovo progetto segue quello presentato e realizzato con successo due anni fa. Il Cias è una Società Cooperativa, nata oltre trent’anni fa da un‘idea della Cna Polesana, reinveste gli utili nel territorio sia  in opere di utilità sociale (tutti ricordano la realizzazione dell'asilo 'Le Coccole' per i bambini di Stienta) e sia acquisendo terreni da rivendere a prezzi agevolati per l’insediamento di nuove attività produttive e d’imprese artigiane, con particolare attenzione ai giovani imprenditori. 

Ponendo l’accento sull’assoluta gratuità delle cariche, con legittimo orgoglio il presidente riferisce che il Cias ha ricevuto un plauso per la buona gestione dalla Camera di commercio, anche grazie all’impegno profuso dalla responsabile dei servizi fiscali del Cna Susanna Brusaferro. Ottoboni ha voluto ringraziare l’amministrazione comunale per il grande supporto ricevuto, soprattutto per la parte burocratica, nell’attività del Cias Nel frattempo sono pervenute al Consorzio altre quattro richieste di adesione.

Ugo Mariano Brasioli

Articolo di Lunedì 11 Novembre 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it