Condividi la notizia

FRAZIONI

A Grignano Polesine dopo l'abbandono c'è il Far West

Mattia Milan, consigliere comunale della lista Menon, riporta l'attenzione sullo stato di incuria delle frazioni. Al sindaco di Rovigo chiede una svolta sulle politiche delle periferie

0
Succede a:

ROVIGO -  "Stiamo passando da condizioni di abbandono allo stato del Far West". Il consigliere Milan Mattia della lista Menon interviente sul problema di buche, avvallamenti e la mancanza di segnalatica nella frazione di Grignano Polesine. "Richiamo ancora una volta l’attenzione dell’amministrazione Gaffeo. Diamo una svolta alla politica rivolta alle periferie" chiede. "Ho assistito con molta preoccupazione al cedimento della pavimentazione in piazza Emanuele. Clamoroso che succeda in centro cittadino e se succedesse una cosa simile in un quartiere o frazione?".


Grignano è abbandonata a sé stessa, osserva. La segnalazione del consigliere Milan arriva dopo mesi di persistenza della situazione di degrado, ma proprio nella mattinata della sua nota alla stampa le buche di via Massimo D'Azeglio sono state temporaneamente chiuse. "Non sarà una soluzione duratura e il problema rimane sul resto della frazione". 

C'è una difficoltà nel richiamare l'attenzione dell'amministrazione nei confronti delle frazioni, "per via Massimo D'Azeglio, fino all'odierna chiusura temporanea delle buche, furono fatte più segnalazioni in merito all’intervento realizzato, di cui un’interrogazione datata 15 luglio 2019. L’ultima segnalazione è del 4 novembre 2019 indirizzata all'assessore Favaretto" spiega Milan.
Via D'Azeglio incarna la massima criticità "percorrendo altre strade della frazione, vie Ponte Asino, via Ghetto Vecchio in particolare, - fa notare Milan - bisogna essere abili negli slalom sperando di non imbeccare auto dalla direzione opposta".

Oltre ai problemi di viabilità dovuto alle condizioni delle strade, si sommano come sempre assenza di segnaletica stradale orizzontale, in piazza, difronte alle scuole elementari e medie, condizioni indegne del parchetto pubblico. "Tutte segnalazioni fatte più volte a cui non si è avuto alcun riscontro - spiega il consigliere della lista Menon -. Vi rendete conto che bambini, ragazzi ed anziani, attraversano in ogni punto della piazza perché non sanno dove attraversare?".

"Nell’ultimo consiglio comunale del 16 ottobre 2019, abbiamo approvato la rinegoziazione dei prestiti concessi dalla cassa depositi e prestiti Spa, che ci garantirà un risparmio annuo di circa 36mila euro per 5 anni; risorse disponibili da poter investire nel territorio con la manovra di assestamento di bilancio. Secondo il nostro gruppo lista Menon, quella cifra va investita in progetti di sistemazione e/o riqualificazione di aree, strade, parchi in quartieri e frazioni!".

Articolo di Martedì 12 Novembre 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it