Condividi la notizia

CALCIO SERIE A

Luca Gotti verso la conferma da primo allenatore dell'Udinese

Il mister della provincia di Rovigo sembrava dovesse lasciare alla conclusione della sfida pareggiata contro la Spal, ma la dirigenza friulana ha insistito per la sua permanenza e lo stesso ci sarà contro la Samp

0
Succede a:
UDINE - Nelle scorse settimane si era parlato di una probabile permanenza di Luca Gotti sulla panchina dell'Udinese come primo allenatore dopo l'esonero di Tudor (LEGGI ARTICOLO), lo stesso però in una intervista alla Gazzetta dello Sport aveva specificato che non si sentiva di continuare come primo allenatore e che fama e soldi non gli interessavano. 

Stessa situazione proclamata anche dopo la partita pareggiata 0 - 0 contro la Spal, dove lo stesso allenatore ha specificato che come da accordi avrebbe lasciato, ma non è stato così ed è proprio il responsabile dell'area tecnica Pierpaolo Marino che è intervenuto al talk show di Udinese Tv "Udinese Tonight", soffermandosi sul futuro della guida tecnica della prima squadra in vista della gara contro la Sampdoria: "Siamo stati in costante dialogo con la proprietà. Molti si sono dimenticati che l’obiettivo di inizio stagione era quello di fare un campionato tranquillo e la squadra sta mantenendo le aspettative, dato che ha sempre viaggiato in zone tranquille di classifica".

"Poi in due partite abbiamo subito 11 gol e certi equilibri si sono rotti improvvisamente. Abbiamo così deciso di affidarci a un professionista serio e preparato come Luca Gotti che sta dando delle ottime risposte in termini di lavoro e risultati, godendo della stima e della massima considerazione da parte di tutti i giocatori, ma anche di dirigenza e proprietà".

Proseguendo: "L'Udinese è una società molto ambita, si sono proposti tanti allenatori che al momento sono liberi ma noi siamo curiosi di vedere evolversi questa empatia fra Gotti e il gruppo. Stamattina gli abbiamo chiesto di guidare la squadra anche contro la Sampdoria e ci ha dato la sua completa disponibilità". "La famiglia Pozzo, tutto lo staff dirigenziale e io abbiamo grandissima esperienza nel mondo del calcio e abbiamo il termometro della situazione che abbiamo valutato e continuiamo a valutare. Gotti rimarrà a lungo con l’Udinese indipendentemente dal ruolo che ricoprirà in futuro".

Concludendo: "Abbiamo interpellato alcuni allenatori, ma siamo dell'idea che l'equilibrio attuale della squadra vada mantenuto e, dunque, riteniamo che affidarci a Gotti anche per la prossima partita sia stata una scelta assolutamente ponderata". 







 
Articolo di Martedì 12 Novembre 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Sport

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it