Condividi la notizia

TRASPORTO PUBBLICO

Prove di mobilità riuscite: il piazzale delle corriere può trasferirsi all'ex scalo merci di Rovigo [VIDEO]

Superate in mattinata tutte le prove di manovra per gli autobus in entrata ed in uscita all'ex scalo merci della stazione ferroviaria di viale Marconi. Il terminal potrà abbandonare piazzale Cervi

0
Succede a:
ROVIGO - Tutte le manovre con i mezzi sono perfettamente riuscite, pochi gli appunti rilevati dai tecnici per la nuova viabilità di piazzale Riconoscenza, lo spazio antistante la stazione ferroviaria di Rovigo che vedrà trasferito il terminal delle autocorriere da piazzale Cervi all'interno degli spazi dell'ex scalo merci.

Lo spostamento deriva dall'interessamento del commissario prefettizio di Rovigo Nicola Izzo che rivisitò un accordo, vecchio di oltre 17 anni, tra Comune, BusItalia e l'allora Ferrovie dello Stato, che prevedeva proprio in quell'area lo spostamento del terminal degli autobus (LEGGI ARTICOLO).
Il sindaco Edoardo Gaffeo, dando seguito a quanto già predisposto da Izzo ha in serbo un'opera di riqualificazione dell'intera area della stazione dei treni, tanto che lo spostamento delle corriere all'ex scalo merci potrebbe essere temporaneo (LEGGI ARTICOLO).

Le prove di mobilità dei grossi mezzi sono cominciate con un po' di ritardo dovuto alla necessità di rimuovere alcune automobili ancora parcheggiate in piazzale Riconoscenza anche se in presenza dell'ordinanza di divieto. Sono quindi proseguite per la mattinata simulando diverse manovre, tutte perfettamente riuscite e con minime necessità di intervento: qualche segnale stradale da spostare perchè intralcia, qualche panettone spartitraffico dell'attuale parcheggio da rimuovere, segnaletica orizzontale da dipingere sull'asfalto. Di fatto, inezie.
Articolo di Martedì 12 Novembre 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it