Condividi la notizia

MERCATO DEL LAVORO

Cosa fare da grandi? Meglio pensarci prima

JobRovigo, al via la seconda edizione della giornata di orientamento territoriale dedicata agli studenti in uscita dalla scuola secondaria di primo e di secondo grado, ed alle loro famiglie

0
Succede a:

ROVIGO –  “Conoscere il mercato del lavoro del territorio e la ricca offerta formativa è fondamentale per orientarsi e scegliere con consapevolezza”. Lo ha ribadito la  dirigente dell’Istituto Viola-Marchesini di Rovigo, Isabella Sgarbi, in occasione della  conferenza stampa di presentazione della seconda edizione di Job Rovigo. Si tratta di una giornata di orientamento dedicata agli studenti in uscita dalla scuola secondaria di primo e  di secondo grado ed alle loro famiglie, si svolgerà venerdì 15 novembre a partire dalle 9,00 fino alle 18,00 presso il Censer.

Job Rovigo è una delle tante azioni previste da “Rol@b Orienta: Attori di scelte”, un progetto regionale più ampio dedicato all’orientamento scolastico e formativo, di cui proprio il Viola-Marchesini è il capofila, e che coinvolge molte altre scuole, enti ed associazioni del territorio.    

“Il nostro obiettivo, come Rete per l’orientamento - ha aggiunto la professoressa Sgarbi – è quello di incontrare tanti ragazzi, ma anche le loro famiglie, per rispondere ai loro dubbi, per mostrare ciò che all’interno delle nostre scuole facciamo e per informarli sulle richieste ed i bisogni del mercato del lavoro. Troppo spesso le scelte del percorso scolastico sono viziate da pregiudizi o da errate informazioni. Così capita che le richieste del mondo delle imprese e dell’industria restino inascoltate. Far dialogare il mondo della scuola, il mondo del lavoro, dell’Università con il territorio è l’ambizioso obiettivo della Rete e anche dell’evento di venerdì prossimo”.

Nel padiglione A del Censer, infatti, per tutta la giornata le scuole superiori della Provincia faranno mostra della loro offerta formativa, illustreranno i profili in uscita dei loro studenti e le opportunità occupazionali, ma soprattutto saranno disponibili a chiarire dubbi e perplessità. In sala Colonne, come nell’edizione 2018, si svolgeranno i laboratori esperienziali, organizzati per aree di riferimento: scientifica, umanistica, artistica, enogastronomica, tecnica.  

A partecipare all’iniziativa saranno anche le università di Ferrara e Padova e l’ITS, istituti tecnici superiori, che rappresentano per il territorio un importante percorso formativo post diploma ma ancora poco sfruttato. 

Workshop e conferenze animeranno la giornata, anche in sala Rigolin dove si celebrerà l’apertura ufficiale della giornata alle 9,30 con una tavola rotonda dal titolo Oltre la Scuola, cui parteciperanno: la dirigente Isabella Sgarbi, Gian Michele Gambato, vice Presidente di Confindustria Venezia Rovigo,Roberto Natale, dirigente dell’Ufficio Scolastico territoriale, Erica Alberghini, assessore del Comune di Rovigo alle politiche giovanili, Roberto Tovo, dell’Università di Ferrara, Giorgio Soffiato di Marketing Arena, Mauro Tescaro del Politecnico Calzaturiero,  Cristina Toniolo dell’ITS, Enrico Donolato dell’Università di Padova.  Nella stessa sala, nel pomeriggio: il direttore di Confindustria, Massimo Barbin, il presidente del distretto della giostra, Franco Cestonaro e la referente dell’area dell’inclusione Alessia Tono  si confronteranno sul mondo  del lavoro che attende gli studenti.

“Sostenere i ragazzi nella difficile scelta della scuola secondaria di secondo grado e poi dei percorsi universitari e formativi dopo la scuola significa aiutarli a comprendere e a valorizzare  prima di tutto il loro talento, ma anche  – ha concluso la dirigente Sgarbi – investire e credere nel nostro Territorio e nelle sue immense potenzialità”.

L’evento è ad ingresso libero e aperto a tutti.

Articolo di Martedì 12 Novembre 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it