Condividi la notizia

RUGBY

Fàedèsfa e Galletti insieme in campo a San Bellino

L’impianto di Sn Bellino (Rovigo) era inutilizzato, l’associazione Fàedèsfa Onlus che ora lo gestisce, ha stretto un accordo con il Rugby Frassinelle, l’Under 14 gialloblu ha giocato domenica con il Cus Padova

0
Succede a:

SAN BELLINO (RO) - La solidarietà vince sempre, soprattutto quando a unirla sono i valori di due realtà tra le più positive del territorio. Rugby Frassinelle e Fàedèsfa si uniscono infatti per dare nuova linfa a un campo sportivo prima inutilizzato: quello di San Bellino, ora gestito dall’associazione Fàedèsfa Onlus, che da sabato 9 novembre ha riaperto i battenti per ospitare uno sport sano e con un forte spirito di condivisione come il rugby.

Domenica i giovani dell’Under 14 del Rugby Frassinelle hanno giocato contro CUS Padova con una partita che ha sancito anche la rinascita del campo. Presenti all’inaugurazione il vicesindaco di San Bellino Cristina Ghirardello, il Presidente del Rugby Frassinelle Raffaele Mora e il Presidente di Fàedèsfa Onlus Andrea Pezzuolo. “Sono soddisfatto di essere qui per darvi il benvenuto – ha commentato Mora nei minuti precedenti il fischio d’inizio -. La soddisfazione è data dal fatto che siamo in una bellissima struttura, nella quale rimarremo anche per i prossimi appuntamenti con l’Under 14. Ricevere l’attestato di stima da parte dell’Associazione Fàedèsfa ci riempie d’orgoglio così come ci dà forza la disponibilità dell’amministrazione comunale. Credo che essere qui porti con sé molti significati”.

Ha poi preso la parola il vicesindaco Ghirardello: “Porto i saluti del Sindaco, anche lui è stato giocatore di rugby e ha addirittura indossato la maglia della nazionale giovanile. Lo rappresento con piacere perché sono una grande appassionata di rugby, ma qui c’è qualcosa in più. Siamo qui a dare valore ai ragazzi, a spronarli nel rispetto reciproco. Concludo proprio con una frase di Papa Francesco che recita così: il segreto della vittoria, in campo ma anche nella vita, sta nel sapere rispettare il mio compagno di squadra e il mio avversario. Nessuno vince mai da solo”.

Infine ha preso la parola Andrea Pezzuolo, Presidente della Onlus con sede a Fratta Polesine: “Oggi sono commosso. Si è creata una bella sinergia dal punto di vista umano e associativo di cui sentivamo la mancanza. Si sono fuse due positive filosofie, ovvero la nostra di Fàedèsfa, volta a raccogliere fondi per bambini, l’altra di uno sport sano come il rugby, capace di veicolare grandi sensibilità. Ringrazio con il cuore Giampaolo Campion, tecnico comunale, che ci ha permesso di andare oltre la burocrazia per arrivare qui. A lui e a tutti voi qui presenti va il mio grazie: siamo una squadra vincente”.

Al termine della presentazione si è tenuto un minuto di silenzio in ricordo della tragica scomparsa dei Vigili del Fuoco ad Alessandria. E ancora una sorpresa: a tirare simbolicamente il calcio d’inizio è stato Romeo Milani, primo giocatore nato a San Bellino a calcare quel medesimo campo negli anni ’70. Inizia dunque una nuova storia, fatta di condivisione, di amicizia, di sport e di solidarietà.

 

Articolo di Martedì 12 Novembre 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Sport

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it