Condividi la notizia

CASE POPOLARI

Sindaci soddisfatti della revisione della Legge sugli alloggi Ater

Leonardo Raito, sindaco di Polesella (Rovigo), accoglie con soddisfazione i miglioramenti della norma che regola l’utilizzo degli alloggi popolari, una norma che avrà dei riflessi positivi sulla vita di tante persone 

0

POLESELLA (RO) - “La revisione della Legge Regionale sugli alloggi Ater, la famigerata 39/2017, corona senza dubbio una battaglia di serietà portata avanti da tanti sindaci, da tanti inquilini, dai consiglieri regionali e dalla politica che, per una volta in modo pressoché univoco, si era resa conto degli effetti iniqui dell’applicazione della normativa”.

Lo evidenzia il sindaco di Polesella Leonardo Raito “Va colta con soddisfazione, quindi, la scelta della Regione del Veneto di effettuare una marcia indietro, cogliendo alcune delle proposte che, anche a Polesella, avevamo caldeggiato. L’innalzamento del tetto Isee a 35.000 euro, la non operatività degli sfratti per le persone con più di 65 anni, la revisione dei meccanismi di calcolo dei canoni, reintroduce dei criteri di serietà e di equità nella gestione di un servizio, quello degli alloggi popolari, che risponde a profonde esigenze sociali di persone e di famiglie in difficoltà”.

Leggi l’articolo sull’annuncio della Regione Veneto

“Come Amministrazione Comunale di Polesella rivendichiamo l’attivismo che ci ha portati a una serie di incontri con gli inquilini, alla raccolta dei casi più complessi che ci hanno consentito l’elaborazione di un documento trasmesso all’Ater di Rovigo in vista dei tavoli territoriali, alla sottoscrizione di una petizione con un’ampia raccolta firme che ha testimoniato quanto, il problema, fosse sentito dalla Comunità di Polesella. Consiglieri, assessori e sindaco hanno lavorato di concerto, ascoltando, proponendo, informando, e le testimonianze di gratitudine che stiamo ricevendo in queste ore dai nostri concittadini ci inorgogliscono e ci fanno sentire l’utilità di svolgere un buon lavoro politico sul territorio”.

“Ci tengo a ringraziare moltissimo il consigliere regionale Graziano Azzalin - spiega Leonardo Raito - per essere stato presenta a un incontro pubblico con i cittadini, che ha permesso di sviscerare gli effetti delle normative e di suggerire alcune proposte di modifica alla legge che oggi, effettivamente, si verificano. Ci hanno fatto sentire bene, e siamo stati pienamente concordi, le sue parole in merito al fatto che la fantomatica lotta ai furbetti rischiava di colpire tante persone per bene. 

Con queste modifiche assistiamo a un miglioramento assoluto degli effetti della legge. E siamo orgogliosi di aver dato, un magari piccolo, ma importante, contributo al miglioramento della normativa e ai riflessi che ha sulla vita di tante persone”.

 

Articolo di Mercoledì 13 Novembre 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it