Condividi la notizia

CRIMINALITA’

Ondata di furti in città

Entrano in casa di pomeriggio e sfasciano tutto. La Polizia di Stato di Rovigo sta indagando sui vari episodi, ultimo in ordine di tempo nella giornata di mercoledì 13 novembre

0
Succede a:

ROVIGO - Città sotto assedio. E’ questa la fotografia delle ultime 24-48 ore. Rovigo vittima di predoni mordi e fuggi, la tranquillità del capoluogo polesano, meta di malviventi in trasferta. Prima le due Audi cannibalizzate nel giro di qualche minuto in via Verona (LEGGI ARTICOLO). e poi davanti allo stadio Battaglini (LEGGI ARTICOLO).

Mercoledì 13 novembre l’assalto alle case dei rodigini in pieno pomeriggio. Colpiti il quartiere San Bortolo e la Commenda, ma anche il centro storico, a Rovigo è allarme sicurezza, e sui fatti accaduti sta indagando la Polizia di Stato e la Squadra Mobile guidata da Gianluca Gentiluomo.

Sono delle bande, partono dalle province limitrofe, Venezia, Verona o Padova, in genere sono di origine straniera. Restano in città il tempo che serve per colpire rubando i ricordi di una vita senza alcuna pietà, depredando anche persone anziane e indifese.
Squallidi delinquenti.

Ben cinque i colpi tentati o messi a segno a Rovigo tra le 16 e le 20 di mercoledì, il modus operandi sempre lo stesso: forzano finestre, arrampicandosi anche fino ai piani più elevati. La raccomandazione è sempre quella di chiudere tutte le serrande, anche se si esce di casa per poco tempo, sembra una cosa scontata, ma purtroppo i furti si sono verificati proprio in queste circostanze, e anche di giorno.

 

 

Articolo di Giovedì 14 Novembre 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it