Condividi la notizia

DROGA

Spacciava eroina in centro, arrestato dalla Squadra mobile

Quando è stato avvicinato dagli agenti della Polizia di Rovigo ha ingoiato le palline di eroina, le stava vendendo nel cuore della città a due passi dal Duomo. Il Giudice ha disposto l’obbligo di firma

0
Succede a:

ROVIGO - Quando gli agenti della Squadra Mobile della Questura di Rovigo lo hanno fermato, era a due passi da via Donatoni, proprio dove una volta aveva la sede la Polizia di Stato.

In bocca delle “palline” di eroina ben confezionate e pronta per essere ingerita, delle piccole “biglie” che possono essere occultate all’arrivo delle forze dell’Ordine. Quando gli uomini di Gianluca Gentiluomo, capo della squadra mobile rodigina, lo hanno fermato, G.A., 31enne nigeriano, ha ingoiato tutto quello che aveva in bocca (6 dosi).

Venerdì 15 novembre l’arresto e il trasporto in Ospedale in attesa che lo spacciatore espellesse la droga. Polizia di Rovigo che non lo ha lasciato per un attimo, una volta rinvenuta la droga è stato condotto davanti al Giudice che ha risposto la misura cautelare dell’obbligo di firma in Questura.

Un fatto inquietante quello scoperto dalla Squadra Mobile, la droga killer sta ritornando sulla piazza di Rovigo. L’eroina può uccidere, e purtroppo i giovani sono le vittime predestinate di pusher senza scrupoli. 30 miseri euro una dose verso la morte, un problema sociale che non va sottovalutato.

Articolo di Lunedì 18 Novembre 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it