Condividi la notizia

ECONOMIA

Borse europee accelerano in rialzo: ben comprati i titoli bancari

Studiare come si evolve il mercato finanziario giorno per giorno è alla base del trading. Grande ruolo riveste la scelta di una piattaforma affidabile e sicura che non applicano commissioni sull’eseguito, in modo da non rinunciare ad una parte di profitto

0
Torna il sereno sui mercati azionari con le Borse europee in rialzo. Milano segna la performance migliore e si porta ai massimi da maggio 2018. Viaggia in positivo anche Wall Street. L’unica in rosso è Madrid, dopo che Pedro Sanchez e Pablo Iglesias hanno raggiunto un accordo per formare insieme un Governo di coalizione dopo le ultime elezioni politiche.
Gli investitori sono in attesa di novità riguardo l’accordo USA-Cina. E’ atteso un discorso del presidente Usa al NY Economic Club, che assume una valenza particolare vista la decisione sul possibile inserimento dei dazi alle auto. Sotto osservazione è la situazione di Hong Kong, un altro elemento che ha contribuito alla debolezza dei listini.
 

In rialzo i titoli bancari a Piazza Affari: spicca Azimut Holding

Azimut Holding è tra i migliori al FTSEMib. Il titolo della compagnia è in rialzo del 2,01%. L'impostazione tecnica del titolo resta positiva da inizio 2019. Il prossimo target di Azimut è fissato a 22,50 euro, anche se il vero obiettivo del trend di medio periodo è posizionato a quota 25 euro.
BPER Banca ha registrato un’ottima performance. L’amministratore delegato della banca, Alessandro Vandelli, ha dichiarato che le banche potenzialmente coinvolte in un probabile progetto di integrazione non sarebbero molte. Vandelli ha citato BancoBPM, UBI Banca, la stessa BPER Banca e Banca MPS.
Occhi puntati su Mediobanca che ha presentato il piano industriale dopo che è stata ufficializzata la quota di Leonardo Del Vecchio, diventato primo azionista di Piazzetta Cuccia. Generali continuerà a contribuire in maniera positiva alla creazione dei ricavi e degli utili della banca, migliorandone la stabilità e visibilità.
Ben comprati anche i titoli del settore tecnologico europeo. A Francoforte Infineon guida il Dax30 con un balzo di quasi il 7%. Ottimo anche il rialzo di Prosiebensat1 Media dopo che Mediaset Espana ha annunciato di aver acquisito una quota del 5,5%, diventando così il primo azionista del gruppo.
 

Dalle news agli investimenti: migliori piattaforme per il trading in Borsa

Una delle ricerche che fa seguito alle notizie giornaliere di Borsa è “piattaforme di trading borsa”. La scelta della migliore piattaforma per il trading in Borsa si basa soprattutto sulla sicurezza e sull’affidabilità. Quello che si deve cercare in un broker è l’autorizzazione e la regolamentazione.
Una delle migliori piattaforme è eToro. Con eToro è possibile aprire un conto demo completamente gratuito, molto utile per gli investitori alle prime armi. Per i più esperti, eToro è una piattaforma di social trading ed è possibile fare copy trading, copiando le operazioni di traders di successo.
Conosciuta è anche IQ Option. La piattaforma, oltre ad avere una vasta scelta di mercati su cui investire, permette agli utenti di aprire un conto con soli 10 euro. E’ una delle piattaforme più economiche e alla portata di tutti. Come gli altri broker, IQ Option consente di investire senza commissioni.
Una delle piattaforme più conosciute in Italia è Plus500. Si basa sul sistema market maker, ossia vengono comprati i titoli sul mercato e poi rivenduti ai traders. Il vantaggio è che i costi di negoziazione sono molto più bassi e le commissioni sono azzerate sulle principali operazioni di trading.
Per coloro che non vogliono fermarsi ai soli investimenti in Borsa, alcune di queste piattaforme si basano sugli strumenti derivati. Con il trading CFD si può investire in qualunque mercato e si guadagna sull’andamento del valore di un determinato asset.
Studiare come si evolve il mercato finanziario giorno per giorno è alla base del trading. Grande ruolo riveste la scelta di una piattaforma affidabile e sicura per evitare truffe. I traders si prefiggono come obiettivo il guadagno. E’ necessario, quindi, scegliere piattaforme che non applicano commissioni sull’eseguito, in modo da non rinunciare ad una parte di profitto.
Articolo di Martedì 19 Novembre 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Rubriche

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it