Condividi la notizia

IMPIANTI SPORTIVI

E la chiamano palestra, è una vergogna

Parlare di degrado non rende l’idea, la struttura di viale Marconi a Rovigo è in condizioni disastrose, 7 bagni su 10 non sono funzionanti, è utilizzata da 300 persone alla settimana. La denuncia del leghista Lorenzo Rizzato

0
Succede a:

ROVIGO - ”La situazione della palestra di viale Marconi è vergognosa" così esordisce il consigliere comunale leghista Lorenzo Rizzato sulla palestra situata dietro l'ex sede universitaria di viale Marconi. Il giovane consigliere prosegue: "Alcune persone che svolgono attività sportive in quella palestra mi hanno contattato, segnalandomi la situazione degradante della struttura

Dopo aver fatto un sopralluogo personalmente, posso solamente dare ragione a questi cittadini. In questa palestra, di proprietà comunale, 7 bagni su 10 non sono funzionati, diversi rubinetti erogano solo acqua fredda e in una doccia addirittura manca il doccino. Per completare questo "stupendo quadro" vi è anche muffa ovunque. Mi è stato riferito (in particolar modo in riferimento ai bagni) che la situazione è peggiorata in questi ultimi mesi rispetto al passato. Questa palestra è utilizzata da circa 300 persone alla settimana tra ginnastica dolce, studenti, tiro con l'arco e danza artistica oltre all'animazione estiva nel mese di giugno."  

Da anni continua la nostra battaglia sugli impianti sportivi, che non sono solo quelli di eccellenza, ma anche le piccole strutture che utilizzano studenti, anziani, atleti in erba. Una denuncia che stiamo facendo da un decennio, a parte la Fondazione Cariparo e la Regione Veneto, il resto è buio pesto.

"Le società pagano anche un affitto per l'utilizzo di questa palestra comunale - spiega Rizzato - ma molti dei servizi che potrebbe offrire non sono in funzione, perciò chiedo al comune un rapido intervento di manutenzione per poter riattivare tali servizi, per cui gli sportivi pagano. Ho già segnalato la situazione agli uffici comunali competenti ed all'assessorato allo sport. Spero in un intervento più rapido possibile per garantire un luogo decoroso e dignitoso, ma soprattutto con servizi funzionanti, per gli sportivi dove poter svolgere le loro attività. "

Articolo di Martedì 19 Novembre 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Sport

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it