Condividi la notizia

MUSICA

Primo compleanno in concerto per i Salt and Pepper

La band il 23 novembre al Teatro San Bortolo di Rovigo: Roberto Puggiotto, Marco Monesi, Stefano Padoan, Dario Fortin, Enrico Manfrin e la splendida voce di Sara Padovani

0
Succede a:

ROVIGO - Sta avendo successo il Festival dei gruppi musicali della città di Rovigo e dintorni organizzato dal Bandiera Gialla Rovigo Onlus e dedicato alla memoria di Nicola Laffusa. 
Ogni sabato al teatro San Bortolo si esibisce una band. Il prossimo, 23 novembre alle 21, tocca ai Salt and Pepper che da sempre aderiscono con entusiasmo a queste iniziative e questo appuntamento è ad un anno esatto dal loro esordio sullo stesso palco.
La rassegna ha due grandi pregi: il primo risiede nella precisa volontà di concentrare l’attenzione e di reperire fondi per il progetto No Allopecia e per il reparto Oncologia dell’ospedale di Rovigo. Il secondo nell’intento non meno encomiabile di valorizzare i numerosi gruppi musicali che operano a Rovigo e provincia, autentiche eccellenze che meriterebbero di essere inserite più spesso nei calendari annuali della musica colta organizzati nel nostro territorio.

I Salt and pepper, sempre in bilico tra l’esperienza musicale di protagonisti navigati e la passione di giovani emergenti, a partire da Giovanni Guarnieri (Giovi), si sperimentano intorno ad una passione comune: il jazz, la fusion e la musica latina. Nel prossimo futuro non mancheranno  sorprese ad arricchire un ensamble che non ha mai rinunciato a rinnovarsi e crescere in nome di un amore costante per la musica suonata dal vivo. 

Salt and Pepper, con Michele Pugiotto alla chitarra, Roberto Pugiotto al basso, Dario Fortin alla batteria, Stefano Padoan alle percussioni, Marco Monesi al sax e Sara Padovani  alla voce, presenteranno Enrico Manfrin alle tastiere, un giovanissimo talento musicale a dimostrazione che la musica non ha confini cronologici e può tenere insieme, con efficacia, generazioni diverse.

In programma musiche di Chuck Loeb, Pat Metheny, Andy Snitzer, Carol Duboc, Chiara Civello, Toto per una ricognizione concentrata delle tendenze jazz, fusion dell’ultimo decennio.  

Articolo di Mercoledì 20 Novembre 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Spettacoli e Cultura

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it