Condividi la notizia

DIRITTI ESCLUSIVI DI PESCA

Corazzari: "I pescatori sono in buona fede, gli investimenti fatti lo testimoniano"

L'assessore della Regione Veneto Cristiano Corazzari ribalta il giudizio in merito alla sentenza sulle concessioni demaniali liguri: "Provincia in malafede se pensa alla revoca"

0
Succede a:
ROVIGO - "La sentenza del Consiglio di Stato (LEGGI ARTICOLO) è a mio avviso favorevolissima per quanto riguarda i diritti esclusivi di pesca, in quanto riguarda le concessioni demaniali marittime". Così l'assessore regionale del Veneto Cristiano Corazzari.

"Nelle proprie motivazioni, infatti, la sentenza afferma, che la proroga è giustificata in caso di tutela della buona fede del "concessionario" e i pescatori sono in totale buona fede posto che hanno fatto investimenti e, diversamente dalle concessioni marittime, finora nessuno ha mai parlato di scadenze.

Ne consegue che, se la Provincia di Rovigo volesse dare corso ad una revoca in autotutela sulla base di quella sentenza sarebbe in completa malafede, anche perché per le vere e proprie concessioni marittime verosimilmente nessuna amministrazione si muoverà in tal senso.
Sarebbe veramente vergognoso che dopo la devastazione causata dal maltempo i nostri pescatori dovessero subire un ulteriore attacco a fronte di una mala interpretazione di questa giurisprudenza.

Anziché cavillare sulle sentenze dobbiamo essere vicini e solidali con i nostri pescatori e ciò particolarmente in un questo momento in cui abbisognano dell’aiuto di tutte le istituzioni per risollevarsi dal dramma che li ha colpiti".
Articolo di Giovedì 21 Novembre 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it