Condividi la notizia

CARABINIERI

Il Polesine ricorda il militare Mario Crociani ucciso in servizio e medaglia d'oro al merito [VIDEO]

Partecipata cerimonia commemorativa con le amministrazioni comunali di Costa di Rovigo, di Villanova del Ghebbo, ed Arquà Polesine per il 71esimo anniversario dalla morte del Carabiniere Mario Crociani

0
Succede a:

COSTA DI ROVIGO e VILLANOVA DEL GHEBBO (RO) - Il 23 novembre 1948 la stazione dei Carabinieri di Costa di Rovigo dispose un servizio perlustrativo in bicicletta a cura dell’appuntato Agostino Mencaroni, dei carabinieri Giovanni Bigi e Mario Crociani.

Lungo la strada, per il rientro in caserma, in un agro di Villanova del Ghebbo, nelle primissime ore del 24 novembre 1948 caratterizzate da fitta nebbia, i tre militari incapparono in un gruppo di malviventi armati che, in possesso di refurtiva e volendo sottrarsi all’identificazione, esplosero diversi colpi di pistola e di mitra. Il solo appuntato Mencaroni, benché ferito riuscì a rispondere al fuoco mentre il carabiniere Crociani rimase ucciso ed Bigi gravemente ferito.


I responsabili dell’agguato vennero successivamente identificati e definitivamente condannati dalla Corte d’assise di appello di Venezia il 13 maggio 1954.

Il 27 novembre 1949 il Comune di Costa di Rovigo ha inaugurato un cippo commemorativo sul luogo dell’agguato.

Il 27 settembre 2012 il Presidente della Repubblica ha conferito alla memoria del carabiniere Mario Crociani la medaglia d’oro al Merito civile.

Sabato 30 novembre per il 71° anniversario dall’uccisione del carabiniere Mario Crociani, caduto al confine tra la via Mogge di Costa di Rovigo e la via Crociani di Villanova del Ghebbo, tante le autorità presenti per la deposizione della corona al cippo che ricorda la il militare dell’Arma morto in servizio.

Carabinieri presenti con il comandante della compagnia, il capitano Giovanni Truglio, e della stazione di Costa di Rovigo, Luca Bovolenta, oltre a diversi militari in servizio e le associazioni combattentistiche e d’Arma della Provincia.

Tra le autorità civili con il sindaco di Costa di Rovigo, Gianpietro Rizzatello, presente anche primo cittadino di Arquà Polesine, Chiara Turolla, e di Villanova del Ghebbo, Gilberto Desiati. Presente anche il consiglio comunale dei Ragazzi di Costa di Rovigo e il dirigente scolastico Califano.

Articolo di Sabato 30 Novembre 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it