Condividi la notizia

PRESEPE TAGLIO DI PO

Dall'1 dicembre arriva il presepe a Mazzorno Destro

Dall'1 dicembre alle ore 10.30 con la Santa Messa verrà inaugurato lo storico presepe della chiesa di Mazzorno Destro (Rovigo)

0
Succede a:

MAZZORNO DESTRA (Taglio di Po) - A Mazzorno Destro è già tempo di Natale. Domenica 1 dicembre infatti all’interno della chiesa della frazione di Taglio di Po in occasione della Santa Messa delle 10.30 la parrocchia di San Francesco d’Assisi insieme al comitato festeggiamenti di Mazzorno, saranno lieti di inaugurare, mostrandolo in anteprima ai propri fedeli, il nuovo presepe artistico, un’opera curata e realizzata interamente a mano da Luciano Milani e Marco Finotti.

Il frutto di qualche mese di lavoro, fatto prima in un garage e poi in chiesa a Mazzorno dove i due tagliolesi si sono occupati dell’assemblaggio e delle rifiniture, con una particolare cura di tutti quei dettagli (luci, piante, attrezzi di lavoro) che impreziosiscono l’opera. Milani e Finotti del resto non sono nuovi alla realizzazione di presepi.

Il primo, il presepe lo ha fatto insieme ad altri collaboratori per diversi anni nella chiesa di Taglio di Po  mentre il secondo è già da qualche anno che allestisce quello nella chiesa di Mazzorno. Quest’anno hanno deciso, invece, di unire le forze e dare vita ad un rappresentazione che potesse esprimere al meglio la loro idea di presepe con un paesaggio immaginario ma al tempo stesso realistico nel suo interpretare la quotidianità della vita, in particolar modo quella del nostro Delta.

A coprire con il suo candore i tetti, la neve. Una torre, di ispirazione medioevale, spicca nella parte frontale del presepe. Ad essa si accostano un granaio in legno ed una casa rurale tipicamente polesana, così come la villa presente nel retro della scena raffigurante una tipica casa colonica deltina con i suoi camini.

E’ però la capanna, dove si concentra la scena più importante e l’ambientazione è volutamente quella più umile per rappresentare l’essenza del Santo Natale con il bambinello appena nato ed i suoi genitori Maria e Giuseppe. La semplicità del capanno  e della abitazione posta al suo fianco, in contrapposizione alla rocca fortificata e alla villa, vogliono, del resto, rappresentare la tentazione di tanti uomini che cercano la felicità nella materialità del potere e del denaro.

Come fu lo spirito che spinse San Francesco quando nel 1223 a Greccio in Umbria allestì il primo presepe della storia, anche quello del presepe di Mazzorno è quello di ricordare, infatti, come sia l'incontro con Gesù la cosa più importante per riempire di gioia il cuore. ll presepe dal 1 dicembre sarà visibile tutte le domeniche dalle 14.30 alle 18.30 fino al 1 febbraio. E’ possibile prenotare la visita anche in altri giorni basta contattare finotti-marco@alice.itoppure Cartolibreria Lina allo 0426-660463.

 


 
Articolo di Sabato 30 Novembre 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it