Condividi la notizia

L’INIZIATIVA

Prendi il cuore in castagna

A Villanova del Ghebbo (Rovigo) grande successo per l’iniziativa della castagnata legata allo screening della fibrillazione atriale 

0
Succede a:

VILLANOVA DEL GHEBBO (RO) - Domenica 24 novembre si è svolta l’attesa castagnata di Villanova del Ghebbo. Contro ogni previsione il  tempo  è stato clemente ed ha permesso ai villanovesi di recarsi dalle 8,30 alle 18,00  davanti al Municipio per gustare  il frutto più caldo dell’autunno la castagna,  un alimento  scudo del  cuore, perché  fonte di acidi grassi essenziali insaturi “buoni” : gli omega-3. Quest’ultimi assieme alle fibre (solubili e insolubili) svolgono un ruolo fondamentale nella prevenzione delle malattie cardiovascolari, riducono la concentrazione di colesterolo Ldl e regolano il trasporto dei grassi nel sangue. 

Proprio per queste qualità si è associato alla castagnata lo screening della fibrillazione atriale che ha visto la partecipazione di residenti e  con sorpresa numerosissime persone provenienti da Rovigo, da Fratta Polesine, Badia Polesine, Lusia  e Lendinara.  Le misurazioni fatte nei locali dell’Auser di Villanova del Ghebbo dove tre infermieri volontari Auser, Mauro Acori, Ignazio Rigolin e Cristina Dal Martello si sono turnati  a misurare la pressione arteriosa con un apparecchio dotato di uno specifico algoritmo in grado di rilevare la  pericolosa aritmia: c.d. fibrillazione atriale. Per le lunghe file di attesa si è deciso di continuare l’evento anche nel pomeriggio fino alle 18. 

Il dato finale è che più di novanta persone hanno partecipato allo screening per la rilevazione della fibrillazione atriale occulta, un ottimo risultato afferma Roberta Borin promotrice della costituenda associazione  per la lotta all’ictus cerebrale della provincia di Rovigo (Alice Rovigo).  ”Siamo soddisfatti del risultato perché poco si conosce della fibrillazione atriale, con la giornata di domenica 24 abbiamo condiviso i pericoli che  possono derivare dalla fibrillazione atriale”.  Felice è stata anche la collaborazione tra le  associazioni per fare della  cultura della prevenzione e della salute un argomento di piazza. Presenti i promotori della costituenda  “Alice “ Rovigo Odf Associazione per la lotta all’ictus cerebrale, gli“ Amici del Cuore” di Rovigo  presenti con il dottor Carlo Piombo, presidente dell’associazione, Luigi Brazzorotto, segretario, Giannino Simonetti, amministratore, accompagnati dall’amico Luigi Piombo. Non è voluto mancare il dottor Mauro Chinaglia neurologo di Rovigo disponibilissimo nel rispondere ai quesiti dei partecipanti allo screening. Un ringraziamento speciale va al gruppo comunale di Protezione civile per l’organizzazione dell’evento e per aver allietato l’attesa offrendo le castagne da loro preparate. Il cuore e il cervello del Polesine si sono incontrati a Villanova del Ghebbo un incontro favorito dalle castagne, dall’amicizia e da un tiepido sole d’autunno.

Articolo di Sabato 30 Novembre 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Cronaca

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it