Condividi la notizia

COMUNE

Alternativa Civica vuole la targa per le unità di misura

Oggi la maggior parte dei cittadini ignora il loro significato storico e culturale, a Lendinara (Rovigo) ci sono tre manufatti metallici raffiguranti le tre unità di misura in uso nei secoli scorsi

0
Succede a:

LENDINARA (RO) - Alternativa Civica presenta una mozione affinché sia posta una targa per segnalare la presenza delle tre unità di misura presenti sotto i portici del Municipio. L’iniziativa intende  rivalutare l’importanza storico culturale dei tre manufatti metallici raffiguranti le tre unità di misura in uso nei secoli scorsi: “padovana, ferrarese e polesana” e utilizzate per determinare la lunghezza commerciale delle fascine da ardere.

Prima dell’introduzione del metro come unità di misura standard, avvenuta nella Francia rivoluzionaria il 26 marzo 1791, ciascuna città era dotata delle proprie unità di misura di peso, lunghezza, misura dei terreni e capacità dei liquidi. Questo fenomeno in Italia fu particolarmente longevo a causa delle identità locali e cittadine particolarmente radicate fin dal Medioevo, delle rivalità campanilistiche tra città confinanti e soprattutto della frammentazione politica in numerosi piccoli stati. L’adozione del sistema metrico decimale venne infatti ratificata per legge soltanto nel 1861 dopo la proclamazione del Regno d’Italia, ma si dovette aspettare fino al 1877 per disporre di tabelle ufficiali di conversione.

Quel sistema parcellizzato generava ovviamente grosse difficoltà in vari campi tra cui il commercio di beni e derrate e per l’edilizia. Complicando qualsiasi trattativa commerciale. Per risolvere almeno in parte il problema, molte città si dotarono di campioni di misura ufficiali esposti nei luoghi di mercato o su edifici particolarmente significativiSi trattava per lo più di spesse lastre di pietra saldamente murate sulle facciate degli edifici per evitarne il furto, altre volte si utilizzavano semplici intagli direttamente incisi nelle murature. Oggi la maggior parte dei cittadini ignora il loro significato storico e culturale, per questo Alternativa Civica intende impegnare l’Amministrazione comunale a porre una targa segnaletica brevemente descrittiva, che indichi il significato delle tre barre metalliche, ed il loro utilizzo nel passato.

Ugo Mariano Brasioli

Articolo di Sabato 7 Dicembre 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Spettacoli e Cultura

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it