Condividi la notizia

RUGBY 

La FemiCz mette un piede in finale

Straripante successo della FemiCz Rovigo nella prima semifinale di Coppa Italia contro il Viadana. Il 41-10 mette al riparo la squadra di Casellato per il match di ritorno. Man of the match capitan Matteo Ferro 

0
Succede a:

ROVIGO - Dominio assoluto della FemiCz Rovigo in gara 1 di semifinale contro il Viadana. Fanno tutto i Bersaglieri, nel bene e nel male, vanificando uno strapotere territoriale nei primi 40 minuti di gioco, sbagliando tre touche (di cui una fondamentale in attacco al 4’), consentendo alla squadra dell’ex Apperlery di rimanere attaccato al match. Poi quando la FemiCz ha rimesso le cose in ordine, sviluppando un gioco arioso e senza sbavature, ha di fatto distrutto in ogni zona del campo l’avversario.

Mischia ancora dominante, e non è una novità. Molto bene Giant Mtyanda autore di due break, un decisivo per la prima meta di Cioffi. Cabina di regia finalmente efficace con Menniti-Ippolito ritornato in campo, nonostante non sia ancora al 100%. Con non Piva compone la coppia perfetta. Ottimo i rientro di Diego Antl, ne ha beneficiato l’intero reparto con Odiete e Cioffi autori di due doppiette.

Leggi le parole di Casellato, Ferro e Cioffi
Leggi l'intervista a Bacchetti

Pronti via la FemiCz prende in mano il match, mischia poderosa che consente ai rossoblù di installarsi nella metà campo avversaria con una serie di azioni. Ha la possibilità di piazzare da posizione agevole, ma l’ordine di Casellato era di giocare, e così è stato. Palla in touche, rimessa laterale persa sulla linea dei cinque metri, e Viadana che respira.

E’ proprio l’ex Apperley a portare avanti il Viadana dalla piazzola, ma è un fuoco di paglia, 0-3. Gli ospiti hanno anche la possibilità di allungare, ma il neozelandese sbaglia da una quarantina di metri. FemiCz Rovigo che rinuncia per ben due volte ai punti al piede, alla terza ha ragione. Penatlouche vincente al 25’, palla al largo sul lato opposto e Mastandrea riesce a schiacciare sulla bandierina, Menniti-Ippolito da posizione complicata non è fortunato, 5-3.

Allo scadere del primo tempo percussione di Giant, ne nasce un’azione che porta Cioffi in meta, Menniti-Ippolito non si fa pregare e trasforma, 12-3.

Nel secondo tempo cambia la musica. I Bersaglieri diventano efficaci come non mai in questa stagione. Cadorini in rimessa laterale rimette le cose al proprio posto, touche sulla linea dei cinque metri, rolling maul devastante e Giant Mtyanda segna la prima meta in rossoblù al 3’ della ripresa (17-3).

La prima meta di David Odiete
Nella ripresa spazio anche per il ritorno di Andrea Bacchetti
L'esultanza di Cadorini, Bacchetti e Mastandrea
Uno striscione per Bak al Battaglini
L'esultanza di Cioffi e Angelini
L'esultanza di Angelini e Pomaro
Mischia straripante porta quella dei Bersaglieri
Diego Antl
Diego Antl
L'esultanza di capitan Ferro
Filippo Cadorini
Filippo Cadorini
Giant Mtyanda
Giant Mtyanda
La prima meta in rossoblù di Giant Mtyanda
L'esultanza di Giant Mtyanda
Giant Mtyanda
Pomaro, Giant Mtyanda e Piva
L'ex Bronzini e Menniti-Ippolito
Menniti-Ippolito
La prima meta di Cioffi
La seconda meta di Massimo Cioffi
La seconda meta di Massimo Cioffi
La seconda meta di Massimo Cioffi
La meta del bonus di capitan Ferro
Mastandrea ha aperto le marcature della FemiCz
Nella ripresa spazio per Michelotto
Parolo in touche
Davide Ruggeri
Davide Ruggeri

Il Viadana è ufficialmente fuori dai giochi. Passano pochi minuti e l’azione si ripete. Touche vinta dai Bersaglieri, capitan Matteo Ferro sul lato opposto schiaccia in meta dopo un buon possesso dei rossoblù, è la marcatura del bonus (22-3). 

Nella girandola di cambi c’è spazio anche per il rientro di Andrea Bacchetti, l’ex golden boy si mette in evidenza in un paio d’azioni, ma non è fortunato, meta rimandata.

Al 18’ della ripresa ancora pack straripante, palla all’esterno per Cioffi che non ha alcuna difficoltà a siglare la doppietta (29-3 dopo la trasformazione di Menniti-Ippolito). Al 21’ ancora Cioffi in evidenza, break vincente e palla a David Odiete che innesca il turbo segnando sulla bandierina, Menniti-Ippolito trasforma da posizione impossibile.

Sussulto del Viadana al 26’ che con orgoglio riesce a siglare l’unica meta ospite di giornata con Denti, ma la partita era già chiusa, 36-10. Nel finale ancora una meta di Odiete a rendere ancora più dolce la vittoria rossoblù che ipoteca un posto nella finale di Coppa Italia, 41-10.

Nell’altra semifinale il Petrarca Padova ha vinto con le Fiamme Oro 34-20, un ritorno ancora tutto da giocare in casa cremisi.

Giorgio Achilli

Rovigo, Stadio “Mario Battaglini” – sabato 7 dicembre 
Coppa Italia Semifinale Andata
FEMI-CZ Rugby Rovigo Delta vs IM Exchange Viadana 1970 41-10 (12-3)
Marcatori: p.t. 10’ c.p. Apperley (0-3), 25’ m. Mastandrea (5-3), 40’ m. Cioffi tr. Menniti-Ippolito (12-3); s.t. 43’ m. Mtyanda (17-3), 47’ m. Ferro (22-3), 56’ m. Cioffi tr. Menniti-Ippolito (29-3), 61’ Odiete tr. Menniti-Ippolito (36-3), 66’ m. Denti Ant. tr. Apperley (36-10), 80’ m. Odiete (41-10).

FEMI-CZ Rovigo: Odiete, Mastandrea (48’ Bacchetti), Antl, Angelini, Cioffi, Menniti-Ippolito, Piva (57’ Visentin), Ferro (cap.), Lubian, Ruggeri (41’ Vian), Mtyanda (48’ Michelotto), Canali (57’ Parolo), Pavesi (62’ Leiger), Nicotera (41’ Cadorini), Pomaro (41’ Rossi). 
All. Casellato

Rugby Viadana: May, Souare, Finco, Tizzi (53’ Forte), Ciofani, Apperley (68’ Spinelli), Gregorio (68’ Bronzini), Wagenpfeil (75’ Mannucci), Schinchirimini, Denti And. (cap.), Devodier (57’ Bonfiglio), Grassi, Mazibuko (57’ Brandolini), Garziera (63’ Ribaldi), Breglia (57’ Denti Ant.). 
All. Jimenez 

Arb. Riccardo Angelucci (Livorno)
AA1 Gabriel Chirnoaga (Roma), AA2 Filippo Bertelli (Brescia)
Quarto Uomo: Ferdinando Cusano (Vicenza)
Calciatori: Menniti-Ippolito (FEMI-CZ Rovigo) 3/7 ; Apperley (Rugby Viadana) 2/3
Punti in classifica: FEMI-CZ Rovigo 5; Rugby Viadana 0
Note: Campo in buone condizioni, circa 10 gradi. Presenti circa 850 spettatori 
Man of the Match: Matteo Ferro (FEMI-CZ Rovigo)

Coppa Italia – semifinali – andata
Femi-CZ Rovigo v IM Exchange Viadana 41-10 (5-0)
Argos Petrarca Padova v Fiamme Oro Roma 34-20 (5-0)

Articolo di Sabato 7 Dicembre 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Sport

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it