Condividi la notizia

RUGBY

Vittoria con bonus e bicchiere pieno per i Bersaglieri 

FemiCz Rovigo in gran spolvero per la Coppa Italia. Valanga di mete, belle azioni e spettacolo contro il Viadana. Le parole di coach Casellato, capitan Matteo Ferro e Massimo Cioffi autore di due mete

0
Succede a:

ROVIGO - La FemiCz Rovigo è ritornata a sviluppare il gioco che ha prodotto nell’ultimo anno, dopo qualche prova poco convincente, sotto il profilo dello spettacolo. Ancora un vittoria per la squadra di coach Casellato, che da inizio stagione è imbattuta tra campionato e Coppa Italia. Un successo che mette in cassaforte il passaggio in finale, il Viadana nel secondo tempo è sparito sotto le sciabolate della cavalleria leggera rossoblù. Un vantaggio di 31 punti, nel computo della doppia sfida, che non dovrebbe nascondere insidie nel match di ritorno.

“Sono contento perché oggi nel secondo tempo abbiamo fatto zero penalità. Abbiamo avuto molta energia. S’è visto nettamente che i giocatori della passata stagione hanno assimilato il sistema di gioco. Penso l’abbia visto anche qualcuno che non conosce il rugby”. 

Contro San Donà in campionato è stata pura sofferenza, sabato 7 dicembre la musica è cambiata. “Siamo felici sia tornato Bak. Questo ancor prima delle doti tecniche, perchè ci darà una mano nello spogliatoio, nei momenti magari in cui saremo in difficoltà. Giant è andato molto bene, ha fatto un tempo abbondante, anche Miguel che ha giocato destra, ha fatto bene, è entrato anche Visentin dopo tanto, e ha fatto bene”.

Il risultato non dà spazio ad interpretazioni (41-10), ma nel primo tempo c’è stata qualche difficoltà, soprattutto in touche. “Non esiste la partita perfetta ma in cui trovi delle opportunità nei tuoi errori e questa credo sia la nostra filosofia da quando sono qua.  Abbiamo avuto un po’ di problemi con la touche alta (in una  occasione sono costati tre punti), Nicotera non ha fatto una buona partita nel lancio in touche, è una cosa che deve migliorare, è il suo punto debole. È un ragazzo che ha tanta voglia di lavorare, lo aiuteremo per progredire”. E’ giovane, può solo migliorare. 

Leggi la cronaca di FemiCz Rovigo - Viadana
Leggi l'intervista a Bacchetti

Casellato e Ferro premiato man of the match da Antonio Zambelli
Massimo Cioffi
Matteo Ferro
Lubabalo Giant Mtyanda
Matteo Ferro
Massimo Cioffi
Massimo Cioffi
Lubabalo Giant Mtyanda

Per il ritorno Casellato non dà nulla per scontato “Andiamo a Viadana ancora concentrati. Abbiamo un trittico di partite importanti in un momento particolare della stagione con le festività nel mezzo, e la testa che magari è un po’ altrove. Ricordo qui un’Epifania, un inizio dell’anno non felice col Venezia, quindi sono periodi in cui bisogna stare sempre molto attenti e concentrati con il focus giusto. Questa settimana ci siamo allenati molto bene, avevamo degli obiettivi. Il primo era quello di essere un po’ meno prevedibili in attacco e penso che ci siamo riusciti abbastanza, e abbiamo fatto tanti tourn over, perché la bilancia è quella”. 

Man of the match capitan Ferro (premiato da Antonio Zambelli - FemiCz), una garanzia con la maglia numero otto e anche in seconda linea quando è uscito Giant. “Inizio un po’ in salita, avevamo voglia di fare il nostro gioco e forse lo abbiamo fatto nei momenti di pressione. E allora alla fine del primo tempo abbiamo chiesto ai ragazzi di gestire di più il territorio e il gioco quando c’era da giocare. Infatti nella ripresa siamo andati di più nella loro metà campo, e ogni volta siamo tornati con dei punti. Questo è il rugby che vogliamo. Ci siamo divertiti, noi si sono divertiti anche fuori, è uno step in più rispetto a settimana  scorsa. Non dimentichiamo che Viadana ha quasi vinto a Padova, ha vinto col Reggio quindi è sicuramente una buona squadra. Noi abbiamo dimostrato che ci teniamo alla Coppa Italia, che vogliamo arrivare in finale per vincerla. La settimana prossima c’è il ritorno, non dobbiamo andare a Viadana pensando di essere già passati, le partite si giocano in 80 minuti, dobbiamo andare con la testa giusta e portarla a casa”.

“È andata bene oggi. Finalmente ci siamo sbloccati - commenta Massimo Cioffi autore di due mete - ci eravamo imposti di essere un po’ imprevedibili. Oggi a sprazzi ci siamo riusciti, siamo contenti. Quando riusciamo a muovere il pallone siamo pericolosi e riusciamo a far male, questo sì è visto. Siamo con un piede e mezzo in finale, siamo concentrati per andare a Viadana e dare 40 punti anche la”.

Giorgio Achilli

Articolo di Sabato 7 Dicembre 2019

Condividi ora la notizia con i tuoi amici

Oggi in Sport

La tua opinione conta!

Contribuisci alle discussioni quotidiane con gli altri utenti di RovigoOggi.it